Trc Rimini-Cattolica, l'opera nel Programma delle infrastrutture strategiche

Lo riferisce il deputato Pd riminese Tiziano Arlotti, che nei giorni scorsi aveva scritto al ministro delle Infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, per chiedere chiarimenti sull'opera, inserita da circa 10 anni nella legge obiettivo

Con la definizione della nota di aggiornamento al Def, prevista a settembre, verrà completato lo stato di avanzamento di tutte le opere non inserite nel primo gruppo di priorità del Programma delle Infrastrutture Strategiche. Tra queste rientrerà anche il Trc nel tratto Rimini-Cattolica. Lo riferisce il deputato Pd riminese Tiziano Arlotti, che nei giorni scorsi aveva scritto al ministro delle Infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, per chiedere chiarimenti sull'opera, inserita da circa 10 anni nella legge obiettivo.

Nel rispondere ad Arlotti, il ministero assicura inoltre che con la nota di aggiornamento al Def verrà valorizzata la “rilevanza strategica” del trasporto rapido costiero. “L'Allegato Infrastrutture al DEF 2015 definisce le linee strategiche comunitarie e nazionali nel campo delle infrastrutture di trasporto. Cambia completamente la filosofia che riguarda le opere che vanno avanti da tempo – commenta il deputato –. Proseguiranno l’iter quelle individuate dopo un approfondito confronto con le Regioni sul livello di avanzamento dei lavori. Gli impegni di spesa vengono confermati per tali opere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo stralcio funzionale del Trc tra Rimini e Cattolica è incluso nel Programma delle infrastrutture strategiche e il Cipe con la delibera 86/2004 e 93/2006 ne aveva approvato il progetto preliminare e definitivo, individuando nell’Agenzia TRAM il soggetto aggiudicatore e assegnando il finanziamento di 42.856.861 euro. Con successiva delibera 91/2011, il Cipe ha ripartito le risorse ex art. 63 del decreto-legge 112/2008, assegnando al secondo stralcio funzionale 29,7 milioni di euro, pari al 60 per cento della quota massima di partecipazione statale al costo dell’opera (49,5 milioni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Riccione piange don Giorgio, il sacerdote si è spento per il Coronavirus

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento