menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo, rete escursionistica: "permetterà salto di qualità per entroterra"

Un progetto di legge “che non parte da zero”, data la tradizione escursionistica dell’Appenino emiliano-romagnolo, come spiega il relatore Roberto Piva (Pd)

Un progetto di legge “che non parte da zero”, data la tradizione escursionistica dell’Appenino emiliano-romagnolo, come spiega il relatore Roberto Piva (Pd); e che sarà comunque “una nuova e grande opportunità per convincere le persone a non abbandonare le zone di montagna, incentivando l’economia in maniera compatibile con il territorio grazie al turismo”, come assicura Palma Costi (Pd).

Il progetto di legge promosso da Pd, Idv, Fds e Sel-Verdi per la creazione della Rete escursionistica dell’Emilia-Romagna (Reer) è stato oggi al centro del dibattito della commissione regionale Turismo cultura scuola formazione lavoro sport, presieduta da Giuseppe Pagani: la consigliera Costi ha colto l’occasione per ricordare i problemi che affliggono l’attuale sistema di percorsi da trekking, dai “sentieri interrotti” alla “mancanza di manutenzione sia ordinaria che straordinaria”, e ha suggerito di “mantenere stretto il legame con le associazioni”, proprio per poter ovviare meglio a queste difficoltà. Secondo il collega Giuseppe Paruolo (Pd), “la valorizzazione di questo tipo di reti è l’esperienza giusta per permettere un salto di qualità della vita a tutto l’entroterra della Regione”.


La Regione, stabilisce il progetto di legge, dovrà promuovere e disciplinare il censimento, il recupero e la manutenzione della Rete escursionistica “quale infrastruttura viaria necessaria alla gestione, al controllo, alla fruizione ed alla valorizzazione delle aree naturali, rurali e periferiche del territorio regionale”: la Reer dovrà perciò essere composta da un insieme di strade carrarecce, mulattiere, tratturi, sentieri e piste, “regolarmente segnalati e mantenuti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento