menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un gruppo tecnico per la realizzazione della RSA di Novafeltria

Nasce un gruppo tecnico interistituzionale per individuare entro la primavera la migliore soluzione realizzativa e gestionale per la RSA di Novafeltria

Nasce un gruppo tecnico interistituzionale per individuare entro la primavera la migliore soluzione realizzativa e gestionale per la RSA di Novafeltria. E' la decisione scaturita dall'incontro con l'assessore regionale alla Sanità Carlo Lusenti, a cui hanno preso parte mercoledì il segretario provinciale Pd Rimini e candidata alla Camera Emma Petitti, il candidato Tiziano Arlotti, il consigliere regionale Roberto Piva, il sindaco di Novafeltria Lorenzo Marani con il vicesindaco Ivana Baldinini, il presidente della Comunità montana Alta Valmarecchia Marcello Fattori e il coordinatore PD Alta Valmarecchia Rolando Rossi.

Richiesto in seguito alla riunione dei giorni scorsi fra i candidati Pd alla Camera e il Coordinamento Pd della vallata, l'incontro con l'assessore regionale ha confermato la necessità di portare avanti il progetto di realizzazione della RSA sulla base delle proposte formulate dall'Ausl di Rimini (destinare la struttura a residenza per anziani e Casa della salute con sede dei servizi territoriali, nuclei di cure primarie, ambulatori), e dell'indicazione del PD per inserire anche un Centro diurno per anziani.

L'impegno emerso dalla riunione è l'istituzione di un gruppo tecnico per individuare il percorso realizzativo e gestionale dei servizi, così come il fabbisogno di risorse per raggiungere l'obiettivo del completamento della RSA di Novafeltria. Composto da tecnici della Regione, dell'Ausl di Rimini, della Provincia, della Comunità montana e del Comune di Novafeltria, il gruppo lavorerà nei prossimi due mesi per concludere il percorso e indicare le soluzioni e risorse per la realizzazione e gestione della struttura.

“La questione della RSA si avvia ad una conclusione positiva grazie ad un importante lavoro interistituzionale – commenta il segretario provinciale Petitti -. A vremo in questo modo una proposta complessiva ottimale dal punto di vista della sostenibilità, del reperimento delle risorse e della garanzia dei servizi sociosanitari a una popolazione con un indice di vecchiaia in continua crescita”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento