“Una Riccione più europeista e vicina alle istituzioni comunitarie è possibile"

L’Assessore Andrea Dionigi Palazzi, appena rientrato dalla visita al Parlamento europeo di Bruxelles, manifesta grande soddisfazione per la positività dell’incontro

“Una Riccione più europeista e vicina alle istituzioni comunitarie è possibile, stiamo intraprendendo un nuovo e proficuo percorso che potrà portare grandi benefici alla nostra città”. L’Assessore Andrea Dionigi Palazzi, appena rientrato dalla visita al Parlamento europeo di Bruxelles, manifesta grande soddisfazione per la positività dell’incontro. L’intento del viaggio è stato quello di intraprendere un percorso progettuale che potrà portare benefici a tutta la cittadina di Riccione. “E’ stato davvero significativo visitare le aule delle commissioni parlamentari e diventare così testimone del grande potenziale di questa importante istituzione. Il Parlamento europeo con le sue direttive ha il potere di incidere sul 70% delle leggi dei singoli stati comunitari. Grazie al confronto con l' On. Gardini ho potuto comprendere che le direttive europee possono essere però sempre modificate: la procedura non è semplice ma fattibile".

"Pertanto, con la giusta volontà politica potrebbe essere messa in discussione anche la stessa Bolkestein. Per quanto concerne la mia delega alle politiche comunitarie, è stato significativo anche il confronto sul reperimento dei fondi comunitari. Grazie al contatto diretto che Riccione ha potuto avere con l’istituzione comunitaria – conclude Dionigi Palazzi -  potremo lavorare per essere sempre aggiornati sui nuovi bandi, per poter organizzare incontri di formazione sul territorio e mettere in atto sinergie tra i comuni della nostra Regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento