rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Elezioni, la lista "Uniti si Vince" appoggia la candidatura di Marzio Pecci

All’interno del simbolo di “Uniti Si Vince” (che nasce anche a Bologna per iniziativa di tre consiglieri comunali del PdL, in analogo schieramento) verrà inserito il richiamo al candidato sindaco Pecci

La lista "Uniti si vince" appoggia la candidatura di Marzio Pecci a sindaco di Ravenna. "Grande soddisfazione" è stata espressa dal segretario della Lega Nord, Jacopo Morrone: “E’ una lista che raccoglie diverse istanze tutte riconducibili all’area di centro-destra, in decisa contrapposizione con il rassemblement che sostiene la candidatura del sindaco uscente, unito solo da interessi clientelari e di potere che poco hanno a che vedere con la buona amministrazione di una città".

"Credo - prosegue Morrone - che la lista ‘Uniti si vince’ rappresenti un valore aggiunto importante per le politiche che intendiamo proporre e realizzare a Rimini. La compongono infatti persone esperte, che hanno già dimostrato, ampiamente, capacità amministrative, intelligenza istituzionale e senso di responsabilità”. Anche Pecci ha dichiarato la “propria soddisfazione per la scelta fatta dai fondatori della lista ‘Uniti si vince’, che hanno accolto l'invito rivolto loro l'11 febbraio scorso”.

“Il gruppo di lavoro che collabora all’elaborazione del progetto di rinnovamento per Rimini si amplia: Lega Nord e 'Uniti si vince' formano una coalizione per vincere, - spiega Pecci - proponendo un'amministrazione nuova in grado di raccogliere le migliori e più innovative istanze provenienti dal mondo imprenditoriale e dall’associazionismo, tenendo conto anche dei suggerimenti e delle proposte dei singoli cittadini, per abbattere quella cappa di potere che, di fatto, sta soffocando la nostra città”.

All’interno del simbolo di “Uniti Si Vince” (che nasce anche a Bologna per iniziativa di tre consiglieri comunali del PdL, in analogo schieramento) verrà inserito il richiamo al candidato sindaco Pecci. "Il nostro intento è quello di creare lo schieramento "del cambiamento e del rinnovamento" dopo decenni di governo del centrosinistra, lontani da qualsiasi logica consociativa che oggi registriamo a Rimini con forte disappunto", affermano Claudio Dau, Claudio di Lorenzo, Claudio Mazzarino, Gennaro Mauro, Italo Ricciotti e Sesto Pongiluppi.

La lista "Uniti si Vince", aggiungono, si prefigge di aggregare identità e realtà plurali del tessuto economico e sociale riminese, di raccogliere le pulsioni e le sensibilità provenienti dalla società civile e che oggi non trovano una rappresentanza politica nei partiti tradizionali. C'è ancora tempo per una convergenza su Marzio Pecci da parte dei leader locali di Forza Italia e Fratelli d'Italia. Non esistono divergenze sul piano programmatico, siamo convinti che si possano trovare le ragioni per costruire un'ampia coalizione di centrodestra superando i veti posti sulla figura del candidato sindaco. Le candidature di bandiera non servono a nulla, disorientano l'elettorato e lo inducono a disertare le urne".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, la lista "Uniti si Vince" appoggia la candidatura di Marzio Pecci

RiminiToday è in caricamento