rotate-mobile
Politica Riccione

Consigliere lascia la maggioranza di Riccione. Beatriz Colombo: "E una frattura ben più ampia"

La parlamentare di Fratelli d'Italia: "Il passaggio del consigliere all'opposizione va letto nel novero di una serie ininterrotta di problemi politici". Il Pd: "Faceva meglio a dimettersi"

"Prendo atto, senza troppo stupore delle dimissioni del consigliere Vannucci dalle file del Partito Democratico, ma soprattutto da quelle della maggioranza". Così Beatriz Colombo, parlamentare di Fratelli d'Italia sul consiglio comunale della sua Riccione. "L'addio di Vannucci non è limitato al Partito ma è evidentemente segno di una frattura ben più ampia che si sta aprendo nell'insieme di forze che sostengono il sindaco Angelini e la sua giunta" prosegue Colombo.

"Se si fosse trattato di un caso isolato lo potremmo definire un incidente di percorso ma il passaggio del consigliere all'opposizione, oltre che grave di per sè, va letto nel novero di una serie ininterrotta di problemi politici ed amministrativi che l'amministrazione ha dovuto affrontare. L'addio del dirigente Baldino Gaddi che ha riparato a Cattolica dopo la frettolosa approvazione del Piano Triennale dei Lavori Pubblici. Addio al quale, per la verità, si erano sommate altre partenze "sospette" nell'organico della macchina Comunale. Oggi la polemica sulla nomina di Fabio Ubaldi come capo di Gabinetto del Sindaco: mossa che poteva essere anche comprensibile ma, nemmeno il tempo di commentarla che la maggioranza ha perso altri pezzi".

Colombo prosegue: "Le dimissioni di Vannucci sono motivatissime: nel suo lungo post riassume quello che non ha potuto digerire in 6 mesi di Consiglio Comunale. Lamenta un bilancio chiuso solo grazie a nuove tasse, la spese eccessive per gli eventi di Natale, le manifestazioni mal riuscite per il Centenario del Comune, la scarsa condivisione al di fuori del "cerchio magico" degli assessori più importanti, e i discutibili contributi alla Polisportiva. In sostanza si lamenta di quello che avevamo da subito denunciato noi dall'opposizione", conclude Colombo.

Il commento del Pd

"Prendiamo atto della decisione del Consigliere Vannucci e delle motivazioni che lo hanno portato a dimettersi dal gruppo consigliare del Partito Democratico. Siamo certi però che sarebbe stato più giusto e coerente dimettersi dal Consiglio piuttosto che costituirsi in un gruppo misto dove avrà sicuramente minori possibilità di contribuire ai lavori del Consiglio. Coloro che lo hanno convintamente sostenuto e votato nella lista Pd saranno di certo amareggiati e delusi da questa scelta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consigliere lascia la maggioranza di Riccione. Beatriz Colombo: "E una frattura ben più ampia"

RiminiToday è in caricamento