Prosegue a rimini la mostra del pittore Mario Formica

Prosegue fino a domenica 31 gennaio la mostra «RIFIUTO SECCO DIFFERENZIATO», esposizione delle opere di Mario Formica, presso MSAFIRI

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

L'Agenzia Viaggi MSAFIRI di Rimini, in Corso Giovanni XXIII n. 8/A, ha prorogato fino a domenica 31 gennaio la mostra «RIFIUTO SECCO DIFFERENZIATO», con l'esposizione delle opere di Mario Formica

Mario Formica, diplomato all’Accademia delle Belle Arti di Urbino, sezione di Scenografia, ha lavorato come scenografo in Ancona e provincia, allestendo spettacoli come “Cats”, “Il Fantasma dell’Opera” e “Spirito Allegro”. Ha allestito nella stessa provincia, a livello scenografico, diverse mostre di pittura e due mostre fotografiche, di cui una realizzata in un granaio in mezzo a macchine agricole.

La produzione dal titolo «Rifiuto Secco Differenziato» inizia nel giugno 2004 e l'artista, pur mantenendo la propria tendenza al figurativo derivante dall’interesse per l’arte preromanica e romanica, sostituisce le architetture e il paesaggio con parti meccaniche, mentre le figure diventano sempre più stilizzate e il classico chiaroscuro è risolto nel rilievo delle schede di un computer. “I dipinti/sculture della mostra «RIFIUTO SECCO DIFFERENZIATO» partono dallo studio della pittura umanistico-rinascimentale, evolvendosi attraverso l’utilizzo dei rifiuti tecnologici, ricercando nei rottami di un elettrodomestico o nelle schede di computer una loro precisa poetica. Se il riferimento all’arte antica, in special modo quattrocentesca, sembra essere il punto di partenza, lo stimolo ulteriore è nel plasmare la materia, qualsiasi materia. Lavorare il legno con colle, cementi, stucchi, rena, fino a farlo sembrare pietra, usare rottami in modo che sembrino stoffe o parti di architetture, mettere piccole cose di scarto là dove nella pittura tradizionale ci sono gioielli o particolari d’un abito, devono avere il risultato di una materia che così torturata diventi tutt’altra materia, diversa da quella iniziale. Dal caos intrinseco del rifiuto nasce la ricerca di una nuova schematizzazione classica, dalla rivoluzione antifigurativa dei movimenti astratti, si ritorna ancora all’arte matematica di un Piero della Francesca.” (Milena Massani)

Sei opere di Mario Formica sono esposte presso la Galleria M. J. Wolf Fine Arts di San Diego, California, cinque illustrazioni di “Alice nel paese delle meraviglie” sono esposte presso la Galleria Katri Johansson di Malmö, due opere sono presso la Galleria Iegor di Montreal, mentre tra le ultime esposizioni ricordiamo a luglio 2015 lo Shanghai Festival, ad agosto Faces’ Art Verona e il FluGamesBerlin a settembre.

Sarà possibile vedere le 11 opere di Mario Formica, esposte presso l'Agenzia Viaggi MSAFIRI di Rimini in Corso Giovanni XXIII n. 8/A, fino a domenica 31 gennaio con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:00, il sabato dalle 9:00 alle 12:30.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento