Hai cercato:

La ricerca ha prodotto 509 risultati per 34 pagine

  • Scardinata dalla Guardia di Finanza la filiera dell'abbigliamento tarocco | IL VIDEO

    martedì, 20 febbraio 2018

    I finanzieri hanno eseguito un blitz in 16 regioni italiane e - tramite rogatoria internazionale - nella Repubblica di San Marino a cura delle competenti autorità estere, oltre 350 perquisizioni disposte dall’autorità giudiziaria riminese nei confronti di operatori del settore dell’abbigliamento (fabbriche, stamperie e boutique), in relazione alle ipotesi di reato di contraffazione e immissione nel circuito del commercio di centinaia di migliaia di capi d’abbigliamento e accessori contraffatti di noti marchi (Thrasher, Pirex, Subprime, Adidas, Vans e Fila, alcuni dei quali molto in voga e richiestissimi tra i giovani).

  • Spazzaneve nella scarpata, muore operaio 63enne - IL VIDEO

    lunedì, 19 febbraio 2018

    Sul posto sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, ed è stato fatto alzare in volo l'eliambulanza da Ravenna ma, a causa delle avverse condizioni meteo, è stata poi fatta rientrare. Allo stesso tempo sono intervenuti i vigili del fuoco con il loro elicottero, il personale del Soccorso Alpino, i carabinieri della Compagnia di Novafeltria  e il sindaco di Casteldelci, Luigi Cappella

  • Pusher di ketamina in discoteca, stanato dal fiuto dei cani antidroga della Finanza

    lunedì, 19 febbraio 2018

    Il suo atteggiamento sospetto, nel parcheggio di una discoteca riminese nella notte tra sabato e domenica, non è passato inosservato ai militari della Guardia di Finanza che, con l'ausilio del cane antidroga, hanno deciso di controllare il giovane. Nelle tasche del ragazzo, un 27enne brindisino, sono così spuntati 5 grammi di ketamina, il potente anestetico per cavalli usato come stupefacente per lo sballo, già suddivisi in 10 dosi che hanno fatto scattare le manette ai polsi del pusher. I Finanzieri, inoltre, hanno deciso di perqusire anche l'abitazione del pugliese a San Giovanni in Marignano dove sono spuntati altri 2 grammi della stessa sostanza e un bilancino di precisione

  • Imprenditore "furbetto" scoperto a frodare il Fisco per 7 milioni di euro

    venerdì, 16 febbraio 2018

    Le Fiamme Gialle avrebbero scovato delle  operazioni economiche e finanziarie come operate per “svuotare” la società marchigiana di ogni elemento attivo, utile al soddisfacimento delle cospicue pretese tributarie, trasferendolo proprio in favore della nuova società romagnola, sempre riconducibile alla stessa proprietà. Al termine dell'inchiesta, oltre al sequestro per equivalente operato nei confronti dei 4 indagati che ha visto finire sotto sigilli saldi attivi di conti corrente, titoli azionari ed un appartamento nel comune di Bellaria per un valore complessivo stimato pari ad oltre un milione di euro, sono stati denunciati a piede libero l'imprenditore 45enne riminese, la moglie e altri due soggetti legati alla società.

  • Parlano i difensori dei tre minorenni: "Nove anni sono troppi, presenteremo Appello"

    giovedì, 8 febbraio 2018

    "La valutazione degli assistenti sociali ha influito positivamente nell'emettere la pena - ha commentato l'avvocato Marco Defendini, legale dei due fratelli marocchini. - I due giovani andavano a scuola e non avevano mai avuto grossi problemi con la giustizia fino ad ora. Ha pesato anche il ruolo di soggezione in cui vivevano rispetto a Butungu, il resunto capo di questa banda. La sentenza è quella che ci aspettavamo e, anche i miei assistiti erano preparati al momento della lettura. Per l'Appello aspetteremo le motivazioni ma credo che sarà difficile ottenere un risultato migliore di questo". Anche l'avvocato Alessandro Gazzea, difensore del nigeriano, è pronto a presentare Appello alla sentenza: "Nove anni e otto mesi, per noi sono troppi. Il giudice ha considerato delle aggravanti che, secondo noi, dovevano essere elise. Il giudice ha voluto ritenere delle pluralità di violenze che hanno portato in alto la pena"

  • Il video delle corse clandestine nella zona industriale di Riccione

    lunedì, 29 gennaio 2018

    Decine di scooter truccati e ragazzini che impennano e derapano sui loro due ruote modificati, il tutto davanti agli spettatori che si riuniscono nel fine settimana. Prima di entrare in azione, le forze dell'ordine sono arrivate in borghese e, con una telecamera, hanno documentato quanto stava accadendo

  • La banda di topi d'appartamento finisce in manette | IL VIDEO

    sabato, 20 gennaio 2018

    I quattro, residenti tra Roma, Aprilia a Zagarolo, sono tutti italiani di etnia rom i cui movimenti sono stati seguiti dagli inquirenti dell'Arma. I pedinamenti hanno così permesso di ricostruire una decina di colpi tra la Regina e la provincia di Pesaro-Urbino. Il modus operandi era sempre lo stesso: prendere di mira abitazioni isolate e sprovviste ti sistemi di allarme e, una volta penetrati all'interno, messe a soqquadro in cerca di preziosi. Nella giornata di venerdì, nel corso del pedinamento, i ladri sono stati sorpresi in flagranza mentre mettevano a segno un colpo nella provincia marchigiana. Un colpo da 10mila euro che ha fatto scattare l'intervento dei carabinieri che si sono messi all'inseguimento dei malviventi in fuga fino a bloccarli, 60 chilometri dopo, ad Acqualagna dove è stato intimato l'alt all'auto della banda. Nonostante questo, il guidatore ha spinto sull'acceleratore fino a speronare il mezzo dell'Arma e a proseguire per alcuni metri abbandonando poi il loro veicolo. A piedi si sono poi tuffati in un corso d'acqua e a continuare nei campi. In un primo memento i carabinieri sono riusciti a bloccare tre dei malviventi e, solo dopo un rastrellamento della zona, anche il quarto è stato ammanettato.

  • In manette i topi d'appartamento da 50 colpi al giorno | IL VIDEO

    venerdì, 12 gennaio 2018

    L'operazione, iniziata due giorni fa, ha interessato gli inquirenti che si sono messi sulle tracce dei ladri iniziando con l'analisi dei furti tentati e messi a segno. In particolare, lo scorso 30 dicembre in seguito alla recrudescenza dei colpi in Valconca nella zona di Saludecio, erano emersi alcuni dettagli e, in particolare, quello di un tentato furto dove tre malviventi non si erano accorti della presenza del padrone di casa

  • Il video del suggestivo spettacolo di luci e suoni al Ponte di Tiberio

    venerdì, 29 dicembre 2017

    La piazza sull’acqua del Ponte di Tiberio è la new entry del capodanno in centro storico, con una miscela di suggestioni che combineranno la solennità bimillenaria del ponte, la nuova illuminazione notturna della piazza sull’acqua, lo spettacolo di video mapping sulle arcate del ponte e le atmosfere sperimentali della musica elettronica