rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
social

Calza della Befana fai da te: alcune idee facili da realizzare

Che sia in carta riciclata, in tessuto, in feltro o iuta, alcuni suggerimenti per realizzare una calza della Befana unica e originale.

?La Befana viene di notte con le scarpe tutte rotte?, pronta a dispensare in sella alla propria scopa golosità di ogni tipologia.
Le calze in cui l'amabile vecchietta riporrà dolciumi, cioccolata, caramelle, carbone dolce e tante altre ghiottonerie, faranno la felicità dei più piccoli ma anche degli adulti.
In commercio, le botteghe e i supermercati traboccano di calze preconfezionate, da proporre ai più piccoli senza alcuno sforzo. Eppure, questa non deve essere necessariamente acquistata ma può essere confezionata direttamente con le nostre mani, rendendola così unica ed originale. Vediamo alcuni suggerimenti.


Che sia in carta riciclata, in tessuto, in feltro o iuta, la nostra calza della Befana si realizza sempre partendo da un cartamodello con la sagoma dello stivale (che si può facilmente reperire online e stampare) oppure dal disegno a mano libera con un pennarello. Ci serviranno forbici, colla a caldo o colla vinilica e una spillatrice. In pochissimi casi è necessario utilizzare ago e filo. Forza, vediamo come fare la nostra calza con pochi e semplici passaggi.


Vecchio maglione
Abbiamo tutti un vecchio maglione di lana o una coperta infeltrita nell?armadio. Dunque, quale migliore occasione di utilizzarli e dare loro una seconda vita se non per creare un?originalissima calza della Befana?
Stampiamo oppure disegniamo direttamente sul retro del maglioncino la forma di uno stivale. Ricordiamoci che dobbiamo ricavare due sagome: una con dritto e una con il rovescio.
Tagliamo prima una metà da un verso e poi, rovesciando il ritaglio di carta, ritagliamo l?altra metà. Facciamo molta attenzione a non sfilacciare il maglione, soprattutto se di lana. Uniamo le due parti con la colla a caldo.
In alternativa possiamo usare anche ago e filo, ma per chi non è tanto pratico possiamo formare la calza partendo dalla manica. In questa maniera, possiamo usare il polsino del maglione come imboccatura e cucire solo il lato aperto seguendo la forma di una calza. Possiamo decorare, poi, con bottoni e lustrini.

In iuta (senza ago e filo)
Cucire non rientra tra le nostre abilità? Nessuna paura, ci basterà acquistare la colla vinilica per risolvere il problema. Anche in questo caso dobbiamo partire dalla stampa della calza e ricavare dal tessuto in iuta due sagome, una con il dritto e l?altra con il rovescio. Stendiamo la colla vinilica o per tessuto sui bordi della calza, uniamo l?altro pezzo di stoffa e mettiamole a riposo sotto un libro grande e pesante per almeno 10-15 minuti. Decoriamo con lustrini e fiocchetti e la nostra calza è pronta.

Carta riciclata
Questa attività è perfetta per coinvolgere anche i bambini nella creazione di un?originale e semplicissima calza della Befana fai da te. Si parte sempre da un cartamodello o dal disegno a mano con un pennarello sul retro della carta che vogliamo utilizzare: va bene anche la carta dei regali di Natale. Ritagliamo il dritto e il rovescio delle due sagome e uniamole insieme con la cucitrice. In alternativa possiamo utilizzare il nastro biadesivo. In entrambi i casi ricordiamo di rinforzare i bordi e decoriamo con adesivi e sticker decorativi.

Feltro o pannolenci
La calza in feltro o pannolenci è un grande classico dell?Epifania. Questi tessuti, oltre a essere economici e facilmente reperibili, sono facili da tagliare e cucire o incollare. Entrambi si ottengono infeltrendo la lana di pecora grezza e l?unica differenza sta nello spessore: il feltro è più spesso e il pannolenci è più sottile. 
Per realizzaere la calza riportiamo sul feltro o pannolenci la sagoma della calza per due volte e ritagliamole ricavando il dritto e il rovescio. Possiamo disegnare e ritagliare, da uno scampolo di feltro di colore differente, i dettagli della punta, del tallone e del bordo superiore dello stivale.
Accoppiamo le due sagome della calza e cospargiamo i bordi con la colla a caldo. In alternativa, possiamo usare un tubetto di colla per tessuti oppure ago e filo; una volta incollati anche i dettagli, la calza sarà pronta.

Calzini e guanti
Questa è l?occasione giusta per dare una seconda vita a calzini spaiati o a quelli a tema natalizio che utilizziamo soltanto in questo periodo dell?anno. Si prestano benissimo ad essere riempiti con i dolcetti tipici dell?Epifania e sono anche molto capienti. Simpaticissima è poi l?idea di utilizzare i guanti dei bambini per contenere dolciumi e cioccolatini.
In alternativa, possiamo riempire di dolcetti dei vecchi guanti da cucina da legare dalla parte del polso con un nastrino. Un'idea originale da poter appendere al letto, alla porta o, nel caso sia presente, al camino.

Calza da mangiare
Altra soluzione consigliata è quella di prendere della pasta sfoglia, creare la sagoma di una calza della Befana e farcirla con i propri gusti. Un piatto che rallegrerà la tavola il giorno dell'Epifania.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calza della Befana fai da te: alcune idee facili da realizzare

RiminiToday è in caricamento