social Monte Colombo

Debutta "Mohican", il nuovo musical di Tedeschi. Lo spettacolo dedicato alle vittime riccionesi in A4

Alla presenza delle autorità locali e ospiti del panorama nazionale dello spettacolo, l’ultima opera di Carlo Tedeschi ha catturato l’attenzione del pubblico per quasi tre ore

Con il cordoglio alle famiglie delle vittime riccionesi della tragedia sulla A4 e la dedica dello spettacolo alla memoria degli scomparsi, è andato in scena sabato 8 ottobre, in una atmosfera di commozione, il debutto nazionale di “Mohican” original musical, al Teatro Leo Amici del Lago di Monte Colombo a Rimini. “In nome della solidarietà che ci accomuna e che condividiamo come spirito di servizio per la comunità del nostro territorio, dedichiamo questo spettacolo alle vittime del tremendo incidente avvenuto a San Donà di Piave e che è costato la vita a 7 persone tra cui anche l’ex sindaco della città di Riccione. Alle famiglie esprimiamo sentite condoglianze, siamo vicini all’Associazione e ai volontari di Centro21 e del suo braccio operativo Cuore 21. Dedichiamo a costoro il nostro impegno in scena questa sera” ha affermato il regista Carlo Tedeschi che ad inizio serata aveva consegnato il riconoscimento Leo Amici (attribuito ogni anno dalla riconosciuta Fondazione Leo Amici a persone che si sono distinte nel sociale e nel volontariato) a Don Luigi Magnano della Diocesi di Torino.

Alla presenza delle autorità locali e ospiti del panorama nazionale dello spettacolo, l’ultima opera di Carlo Tedeschi ha catturato l’attenzione del pubblico per quasi tre ore. Le musiche a cura di Emanuele Tedeschi,  travalicano l’ambientazione teatrale per sconfinare in una orchestrazione prettamente cinematografica. I diversi piani di lettura del lavoro teatrale rendono lo spettacolo particolarmente attuale ed apprezzabile ad un variegato pubblico, toccando i temi del colonialismo di fine ‘800 e inizio ‘900 nel Nuovo Mondo, la sopraffazione dei nativi americani, il ruolo della donna e il suo essere considerata proprietà della famiglia o del proprio gruppo di riferimento quale merce di scambio per matrimoni di interesse. Di converso, esalta la forza delle donne che sanno resistere e incontrarsi tra esse in nome della solidarietà  e di valori condivisi. Gli stessi che Mohican racconta ed esprime nei fatti con alcuni esploratori, ritrovando poi l’amore perduto. La storia d’amore e d’indomabile forza d’animo fa da sfondo.

Le scenografie e gli effetti speciali rendono la scena vivida agli occhi dello spettatore che viene coinvolto con alcune performance che avvengono proprio in mezzo al pubblico rendendo quest’ultimo oltremodo partecipe e travolto dalla vicenda. La preziosa ricerca sul fronte coreografico, attuata da Gianluca Raponi e Matteo Mecozzi, mescola valzer, danze ottocentesche, danza classica aggiungendo poi la contaminazione tra danza rituale e il genere contemporaneo nelle scene della tribù moicana.

Al termine standing ovation per 10 minuti da parte del gremitissimo Teatro Leo Amici, applausi a scena aperta e sold out anche nella rappresentazione di domenica 9 ottobre. Tutti i numeri di  "Mohican":  in scena la Compagnia RDL con più di 40 artisti, 200 costumi d'epoca, oltre 20 cambi di scena, 30 comparse con gli allievi della RDL Academy. Mohican” original musical - Teatro Leo Amici ogni domenica alle ore 16.30. Info e prenotazioni al 345 8045807.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debutta "Mohican", il nuovo musical di Tedeschi. Lo spettacolo dedicato alle vittime riccionesi in A4
RiminiToday è in caricamento