rotate-mobile
social Verucchio

“Donne giuste dell’umanità”: doppio incontro con gli studenti delle scuole medie

Doppio confronto con gli alunni delle scuole medie di Verucchio e Villa Verucchio nell’ambito del progetto “Donne giuste dell’umanità”.

Si è svolto nella mattinata di lunedì 13 marzo a Villa Verucchio, un doppio confronto con gli alunni delle scuole medie sul tema “La Giornata dei Giusti dell’Umanità nel calendario civile europeo e italiano. Origini, significato, esempi” declinato soprattutto al femminile. L'incontro, inserito all'interno del calendario di “Donne nella storia 2023” con cui il Comune di Verucchio sta celebrando l’8 marzo ha registrato il terzo dei quattro appuntamenti in calendario, quello messo in essere in collaborazione con l’Ufficio Pari Opportunità della Provincia di Rimini e l’Istituto per la Resistenza all’interno del progetto “Donne giuste dell’umanità”. Iniziativa inserita nello studio della storia di genere nell’ambito del programma dell’ONU Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile, con particolare riferimento all’Obiettivo n.5 Parità di genere: raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze.
 
A condurre gli incontri con i giovani alunni sono state Patrizia Di Luca e Francesca Panozzo, mentre la sindaca Stefania Sabba e la conigliera con delega alle Pari Opportunità della Provincia Barbara di Natale hanno illustrato lo spirito di questa declinazione teatrale del cartellone di iniziative.

“Ringrazio a nome dell’amministrazione la scuola e gli insegnanti che hanno accolto un progetto cui teniamo molto e la Provincia di Rimini che ha collaborato alla sua realizzazione. La parità di genere è oramai un tema fondante della nostra società e dell’educazione scolastica e oggi vogliono approfondire le figure femminili “giuste” della storia” ha spiegato la prima cittadina, cui ha fatto eco Di Natale:“Provincia, Comune di Verucchio e Istituto Storico della Resistenza propongono questo progetto di valorizzazione di figure che hanno scelto di non rimanere in silenzio e far valere i propri diritti. L’obiettivo è prendere questi esempi virtuosi perché possiate poi trasmetterli nella vostra vita. Ricordo a tal proposito il messaggio di Liliana Segre nella giornata del 6 marzo: “La costruzione della democrazia è un compito che non finisce mai”. Il nostro compito è proteggere i diritti di tutti. Il progetto si concluderà domenica 19 alle 18 al Teatro Eugenio Pazzini con il readingdi Marina Massironi cui invitiamo la scuola, voi e le vostre famiglie”. 

Domenica 19 marzo alle 18:00 al Teatro Eugenio Pazzini entrerà come detto in scena l’attrice Marina Massironi con un reading teatrale a ingresso libero accompagnato dalle note deiù musicisti di Rimini Classica intitolato “Giusti. In ogni tempo e in ogni luogo. Ilena Sendler e Azucena Villaflor dedicato a Ulianova Radice”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Donne giuste dell’umanità”: doppio incontro con gli studenti delle scuole medie

RiminiToday è in caricamento