menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutti i sindaci di Rimini dal 1946 ad oggi

Dalla nomina di Cesare Bianchini, il primo sindaco aderente al partito Comunista Italiano eletto per la prima volta non dal consiglio, fino ad arrivare ai giorni nostri. Ecco l'elenco completo dei sindaci di Rimini dal 1946 ad oggi

Sono dieci i cittadini che si sono alternati alla carica di sindaco fino ad oggi, se non contiamo prosindaci, commissari straordinari e sindaci facenti funzioni, altrimenti l’elenco salirebbe a venti. 
Un elenco che parte dal 1946, dalla nascita della Repubblica Italiana. Durante il Regno d'Italia la carica veniva assegnata tramite Regio decreto. Accadde dal 1865 all'agosto 1892, mentre fino al 1926 il sindaco veniva eletto dal consiglio comunale. Dal 1927 al 1944 si alternarono tre podestà e tre commissari prefettizi. Poi, con l'istituzione della Repubblica Italiana, si tornò alle elezioni con la nomina del primo cittadino affidata al consiglio comunale fino al 1995, da qui in poi con l'elezione tramite il voto dei riminesi. Ecco l'elenco completo dei sindaci di Rimini.

Cesare Bianchini primo sindaco 

Durata mandato: novembre 1946 – novembre 1948?

Venne eletto nel consiglio comunale nelle consultazioni del 1946 tra le fila del Partito comunista Italiano, assumendo la carica di sindaco, il primo del dopoguerra. 

Walter Ceccaroni, sindaco di tre mandati

Durata mandato: primo mandato da novembre 1948 a novembre 1949, secondo mandato da luglio 1951 a novembre 1954, terzo mandato gennaio 1958 a giugno 1970.?

Venne eletto tra le fila del Partito Comunista Italiano, assumendo la carica di sindaco.

Veniero Accreman, sindaco dal 1957 al 1958

Durata mandato: aprile 1957 - gennaio 1958.

?Nato a Rimini nel novembre del 1923 venne eletto nel 1957 tra le fila del Partito Comunista Italiano, assumendo la carica di sindaco. Successivamente è stato membro della Camera dei deputati per tre legislature. Di professione è stato un avvocato, politico e saggista italiano. 

?Nicola Pagliarani, sindaco dal 1970 al 1978

Durata mandato: da luglio 1970 a giugno 1976 e da marzo 1977 a febbraio 1978.

Venne eletto tra le file del Partito Comunista italiano, assumendo la carica di sindaco?

Zeno Zaffagnini, sindaco dal 1978 al 1983

Durata mandato: febbraio 1978 – agosto 1983.

Venne eletto tra le file del Partito Comunista italiano, assumendo la carica di sindaco.?

Massimo Conti, sindaco dal 1983 al 1990

Durata mandato: agosto 1983 - giugno 1990.

Venne eletto tra le file del Partito Socialista italiano, assumendo la carica di sindaco?

Marco Moretti, sindaco, dal 1990 al 1992 e nel 1993

Durata mandato: da giugno 1990 a giugno 1992 e da luglio a luglio 1993.

Venne eletto tra le file del Partito Socialista italiano, assumendo la carica di sindaco

Giuseppe Chicchi, primo sindaco del partito Democratico della Sinistra

Durata mandato: giugno 1992 - luglio 1993, secondo mandato eletto a suffragio popolare diretto da 9 maggio 1995 a 29 giugno 1999.

Nato a Verucchio nel febbraio del 1944 venne eletto sindaco di Rimini la prima volta dal 1992 al 1995. La seconda volta, viene eletto a suffragio popolare diretto, da 9 maggio 1995 a 29 giugno 1999. Alle elezioni politiche del 2006 viene eletto deputato della XV legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XI Emilia Romagna per L'Ulivo. Alle elezioni politiche del 2018 era candidato nella lista Liberi e Uguali.

Alberto Ravaioli, sindaco decennale

Durata mandato: maggio 1999- maggio 2011. 

Nato a Forlì nel 1945 e di professione medico oncologo. Una carriera che l'ha portato dal 1989 ad ottobre 2012 ha dirigere il reparto di oncologia dell'ospedale Infermi di Rimini. Nel 1999 venne candidato come sindaco di Rimini dalla coalizione de L'Ulivo e venne eletto primo cittadino al secondo turno con il 51,22% dei voti. Nel dicembre del 2000 una sentenza della Corte di Cassazione fece decadere il consiglio comunale e pertanto si dovette procedere a nuove consultazioni: ancora una volta fu Ravaioli a spuntarla, sempre al ballottaggio con il 52,45% dei voti. 
Terminata l'intera legislatura nel 2006 ricevette un nuovo mandato comunale con il 51,1% dei consensi al primo turno. In Comune fu sostenuto da: L'Ulivo (DS più Margherita), Italia dei Valori, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Verdi. 

Andrea Gnassi, sindaco in carica eletto nel 2011

Durata mandato: maggio 2011 – in carica

Nato a Rimini nel 1969 è sindaco di Rimini dal 31 maggio 2011 e presidente della provincia di Rimini dal 2014 al 2018. 
Esponente del PD, alle elezioni amministrative del 2011 vince le primarie del centrosinistra e si candida a sindaco di Rimini: al primo turno ottiene il 37,9% dei voti ed approda così al ballottaggio, dove sconfigge il candidato della coalizione di centrodestra Gioenzo Renzi con il 53,5% delle preferenze. 
Nel 2016 si ricandida a sindaco per le elezioni amministrative, sostenuto dal Partito Democratico, Italia dei Valori e alcune liste civiche. Al primo turno del 5 giugno viene rieletto sindaco con il 57% dei voti contro il 25% del candidato di centro-destra, Marzio Pecci. Nel frattempo, il 12 ottobre 2014 viene eletto presidente della Provincia di Rimini dai sindaci e dai consiglieri comunali, essendo divenuta la provincia un ente di secondo livello ai sensi della Legge n.56 del 7 aprile 2014. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Zanzariere, ecco pochi e semplici prodotti per pulirle

Cura della persona

5 consigli per avere una rasatura perfetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento