social Riccione

Il covid non ferma il ballo liscio che si reinventa "da seduti"

All'Ex Fornace di Riccione la tradizione continua, non si danza, ma si "battono" i piedi

Riccione e la riviera romagnola hanno un rapporto speciale con il ballo 'liscio', tanto da arrivare a reinventarlo. E così, da venerdì, all'ex Fornace va in scena la prima serata di liscio da seduti della storia. Ma l'evento verrà poi replicato tutti i venerdì, sempre dalle 20.30, fino al 3 settembre. Non potendo ballare, a causa del Covid, i partecipanti saranno chiamati a battere il tempo coi piedi. Domani saranno cinque le band che si alterneranno con scuole di ballo e barzellette per un intermezzo comico. Un momento sarà dedicato al compianto Raoul Casadei. Le serate sono state organizzate dal Comune di Riccione, in collaborazione con i centri di Buon Vicinato (centri per pensionati) e il Comitato Parco Sport Village, saranno previste tutte le norme anti Covid, distanziamento e green pass e le persone dovranno essere assolutamente a sedere.

"Se i piedi pestano un po' a terra non è un peccato- dice Sergio Maffei, presidente del Buon Vicinato le Cinque Terre. "Il liscio- continua- è una cosa bella anche da ascoltare e siamo certi che le nostre serate avranno successo perché dopo tanto tempo di chiusura uscire e stare all'aria aperta ad ascoltare un po' di musica può solo far bene. Tutto in sicurezza ovviamente anche nel rispetto della salute delle persone". A Maffei fa eco Laura Galli, vicesindaca di Riccione: "Abbiamo voluto organizzare un progetto che nonostante il periodo potesse dare un po' di gioia e allegria ai nostri pensionati. Dopo tanta chiusura e tante regole da seguire, spesso le serate diventano insopportabili se si rimane soli in casa. Questa è un'occasione per i nostri nonni di uscire, ascoltare musica e fare due chiacchiere". (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il covid non ferma il ballo liscio che si reinventa "da seduti"

RiminiToday è in caricamento