rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
social Cattolica

Il "menù Green pass" che divide il web: tra minacce ed elogi la provocazione romagnola spopola sui social

Due menù differenti per chi ha la certificazione verde e chi non ce l'ha. Lo scherzo di un locale di Cattolica, in poco tempo, è diventato famoso in tutta Italia

Chi ha il Green pass può gustarsi un Mojito, chi non ce l'ha solo acqua e menta. Chi può esibire la certificazione verde può accedere a tutti i tipi di gelato, chi è senza pass potrà avere solo un ghiacciolo. Questa è l'ironica provocazione del Bar del Porto di Cattolica, divenuta virale sui social e condivisa anche sul profilo Facebook Medical Facts del virologo Roberto Burioni.

Si tratta ovviamente di uno scherzo del locale di Cattolica che, sulla propria vetrina, ha esposto un menù che propone due differenti menù, uno riservato a chi ha il Green pass e uno per chi non ce l'ha. Ecco dunque la provocazione: chi possiede la certificazione verde potrà scegliere fra spianate farcite, gelati, birre, cocktail e superalcolici, mentre chi non ha il pass avrà a disposizione un menù limitato con spianate vuote, camomilla, un mezzo litro di naturale e poco altro.

L'intento scherzoso ha però presto scatenato la baruffa sui social. La foto del menù infatti ha fatto il giro del web e raccolto commenti non sempre molto eleganti. C'è quindi chi apprezza l'ironia e chi si indigna, chi elogia l'idea del locale e chi invita a boicottarlo per protesta. Insomma, non tutti hanno colto l'ironia e, anzi, hanno visto nell'iniziativa una vera e propria discriminazione, inviando al locale anche insulti e minacce. Ma per fortuna c'è chi ha apprezzato lo scherzo, rilevando che "I romagnoli sanno scherzare su tutto in modo speciale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "menù Green pass" che divide il web: tra minacce ed elogi la provocazione romagnola spopola sui social

RiminiToday è in caricamento