rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
social

In 62 farmacie arrivano le "Pillole in Movimento". Palestra e piscina gratis per 25mila riminesi

Si tratta di una campagna per combattere la sedentarietà e promuovere la cultura del movimento, che vede protagonisti 31 comitati Uisp

Come già annunciato, dal 1° febbraio le "Pillole in Movimento" arrivano nelle farmacie di Rimini. E ci saranno a disposizione 25mila confenzioni con il coinvolgimento di 62 farmacie. Cosa significa? Grazie alla campagna nazionale dell'Uisp si potrà avere un mese di piscina o palestra gratis. Si tratta di una campagna per combattere la sedentarietà e promuovere la cultura del movimento, che vede protagonisti 31 Comitati Uisp in tutta Italia, compreso quello di Rimini.

“E’ stato un grande sforzo organizzativo da parte di Uisp Rimini, ma dal 1° febbraio ble farmacie della provincia di Rimini regaleranno scatoline contenenti un farmaco speciale: sport gratuito” dice la presidente della Uisp Rimini Mariagrazia Squadrani. “Dentro alla scatola, come fosse un vero e proprio medicinale, ci sarà l'invito a svolgere attività sportiva in modo gratuito per tutti i cittadini che abbiano compiuto i 18 anni”.

“Lo sport è un elemento essenziale per la salute di tutti, e nessuno dovrebbe esserne privato” prosegue Mariagrazia Squadrani. Le attività sono molteplici: è possibile scegliere dal nuoto alla palestra, dalla danza al cardio training, calisthenics, acqua gym, tiro con l'arco, atletica leggera, uscite trekking, passeggiate, podismo e altro ancora.

“Promuovere sani e corretti stili di vita diventa importante anche per superare gli effetti della pandemia, ma in questo particolare momento storico Pillole di Movimento diventa anche la speranza che lo sport sociale ritrovi linfa”, rincara il vicepresidente Uisp Rimini Lino Celli.

Il progetto non sarebbe stato realizzabile senza la preziosa collaborazione di Federfarma Rimini e di Alliance e ha il patrocinio della Asl Romagna.

Il medico Giuseppe Attisani, referente del Servizio di Medicina dello sport di Rimini, sottolinea: “Ormai è ampiamente dimostrato come l'attività fisica sia fondamentale in termine di aspettativa e di qualità di vita. Le evidenze scientifiche a riguardo sono evidenti. L'attività fisica è un farmaco, noi prescriviamo normalmente attività fisica. Ma è sulla prevenzione che si gioca la partita più importante”

Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo Sport nell'ambito del Bando Eps 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 62 farmacie arrivano le "Pillole in Movimento". Palestra e piscina gratis per 25mila riminesi

RiminiToday è in caricamento