"Per la Municipale più facile fare multe che ripulire la stazione dal degrado"

La protesta di un lettore costretto tuti i giorni a dover fare i conti con l'assenza di parcheggi nell'area dello scalo ferroviario

La stazione ferroviaria di Rimini è uno dei tanti "buchi neri" della città dove, tra degrado e spacciatori, in molti hanno paura a frequentare la zona. Chi, invece, è costretto a dover andare tutti i giorni a prendere il treno ha a che fare con la caccia a un parcheggio. E' il caso di un lettore di RiminiToday che, in una lettera, ci racconta il suo calvario quotidiano di pendolare. "Vorrei segnalare una situazione molto spiacevole - scrive - che sta capitando da qualche giorno nei pressi della "famigerata" stazione ferroviaria di Rimini. Un'area abbandonata a se stessa, in balia di spacciatori, ubriachi, ladri, ricettatori e tanto altro. Una pattuglia dell'esercito staziona stabilmente per garantire la sicurezza nel raggio di pochi metri dalla loro posizione, ma appena ci si allontana un pò, si deve aver paura a prendere un autobus, la macchina o la bicicletta (sempre che non l'abbiano già rubata), per tornare a casa dopo una giornata di lavoro. Sono un pendolare che tutte le mattine prende il treno molto presto (insieme alla mia compagna), per recarmi al lavoro e faccio ritorno alla sera. Non abito vicino alla stazione e sono costretto a prendere l'auto per arrivare in tempo a prendere il treno e per tornare poi a casa. A questo proposito ultimamente la polizia municipale di Rimini, si sta "divertendo" a fare multe a raffica alle auto in sosta in zone limitrofe alla stazione,in posti dove assolutamente non provocano nessun tipo di problema alla circolazione nè altri problemi simili. La via in questione è Via Tonti,una strada a senso unico, molto larga poco trafficata e con molto spazio fuori dalla carreggiata con solo un accesso carrabile ad un palazzo. Purtroppo Rimini è l'unica città di notevoli dimensioni senza un parcheggio gratuito a disposizione di chi prende il treno quotidianamente. Credo che i problemi di questa città non siano le poche macchine parcheggiate senza dare problemi in una via adiacente alla stazione, ma ben altro, tra cui anche quello che succede a pochi metri dalla macchine multate dai solerti vigili urbani. Ovviamente è più semplice multare le macchine dei pendolari posteggiate, piuttosto che "ripulire" e presidiare una zona importante come la stazione ferroviaria. Chiedo semplicemente di avere la possibilità di potermi recare al lavoro con serenità, senza dover pagare multe a raffica o essere costretto a pagare più di 1000 euro all'anno per parcheggiare. Non mi dilungo su quello che succede quotidianamente sui treni, dove chi viaggia senza biglietto è costantemente impunito, ma credo che occorra del buon senso per poter gestire una città e soprattutto una società civile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento