social

La storia della Fontana dei quattro cavalli, uno dei simboli cittadini

Sopravvissuta alla guerra la fontana di Piazzale Fellini è uno dei simboli cittadini

Realizzata dallo scultore e cementista riminese Filogenio Fabbri è stata inaugurata il 29 giugno 1928, con la presenza della banda militare di San Marino. Protagonista di varie vicissitudini uscì indenne dalla Seconda Guerra Mondiale e oggi è tra i simboli della città. 

La Fontana dei 4 cavalli è inserita nella splendida cornice di piazzale Fellini davanti allo storico Grand Hotel di Rimini inaugurato nel 1908 e più volte immortalato nei film di Federico Fellini lanciandolo anche a livello internazionale. Per questa sua posizione strategica, la fontana dei 4 cavalli è un’opera molto amata dai turisti che, soprattutto, durante le estati riminesi si fermano per immortalare il passaggio in città o un momento speciale.

È anche la location prescelta per diversi eventi e spettacoli, soprattutto negli anni del boom economico quando venivano a Rimini personaggi di spicco del cinema e della cultura internazionale. Ancora oggi è tra le zone più frequentate della città trovandosi in prossimità di Viale Vespucci, la via dello shopping e delle boutique di moda che si alternano ai locali più gettonati e ai ristoranti accoglienti. 

Citando Federico Fellini e lo storico hotel di lusso Grand Hotel non si può fare a meno che pensare alla Dolce Vita e ai luoghi felliniani. Da poco celebrati i 26 anni dalla sua  morte, un’idea per rievocarne il mito è quella di andarne a spasso per rievocarne il mito. ?

Struttura della fontana

L’opera composta da una vasca principale dalla forma circolare che rappresenta simbolicamente il mare, da cui sorgono quattro cavalli marini che buttano acqua dalle narici e sorreggono, col capo, un’altra vasca di raccolta per uno zampillo centrale, spruzzando l’acqua verso l’alto.?Sul basamento della fontana, una targa del 1987 ricorda Ugo Stentori, che pose mano alla felice restaurazione della fontana e della vasca principale.

Curiosità sulla fontana

?Dopo il passaggio del fronte nel 1945, la Fontana dei 4 Cavalli non subì danni. Nel 1949 su demolito il Kursaal e la Fontana dei Cavalli fu di li a poco rimossa. Poi, nel settembre del 1954 fu abbattuta la vasca grande. ?I cavalli marini furono trasportati nella sede dei Vigili del Fuoco, in via Dario Campana e tre di essi furono alloggiati nel Parco Marecchia, uno nell'adiacente terreno dell'Acquedotto. Grazie alla perseveranza di Umberto Bartolani e della figlia dello scultore, Fausta Fabbri, la fontana dopo quasi due decenni di alterne ipotesi di "ricollocazione" (P.zza Tripoli, P.le Kennedy) venne finalmente ripristinata nella sede originaria nel 1983.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia della Fontana dei quattro cavalli, uno dei simboli cittadini

RiminiToday è in caricamento