Venerdì, 17 Settembre 2021
social

Una Notte Rosa da tutto esaurito, Gnassi: "L'evento dimostra la voglia di farcela della Romagna"

Tutti sold out gli eventi su prenotazione della serata che ha dato il via al lungo weekend di festa

Rimini si è accesa di rosa nella serata clou della Pink Week, la settimana che propone un ampio calendario di eventi all’aperto tra musica, spettacoli e intrattenimento a Rimini e in tutta la Romagna. Tutti ‘sold out’ i posti distanziati e su prenotazione dei concerti fra piazzale Fellini e nuovo Belvedere, in tanti sulla spiaggia e sul lungomare e nei locali fra mare e centro storico dove è andata in scena una serata organizzata e accogliente, con tanti artisti a rappresentare diversi stili musicali, appuntamenti per grandi e piccoli, enogastronomia e tanto altro. Quindici chilometri di musica, lucine, suoni, sdraio “vista mare” e giocoleria diffusa lungo la battigia, per una serata ricca di proposte e contenuti che ha permesso a tutti di divertirsi in sicurezza, fra grandi spazi aperti e atmosfere all’insegna del romanticismo.

"La Notte Rosa è il sorriso leggero, che ci fa sentire a casa anche se non stiamo chiusi davanti a uno schermo, ma è anche provare a ridare senso e densità alle parole - commenta il sindaco Andrea Gnassi - E’ il sorriso di questa terra, centrata sulla voglia di complicità tra chi ci vive e chi ci viene, ma insieme anche sul bisogno profondo di tornare a casa più ricchi di quando si è arrivati. Forse proprio in questa edizione così complessa si è esaltato ancora di più il connubio fra cultura e divertimento, che rappresenta la direzione di marcia di questa città. Anche quest’anno, in un contesto non facile e in una estate altrettanto anomala, la Notte Rosa ha dimostrato e sta dimostrando ancora una volta la forza, la determinazione e la voglia di farcela in tutta la Romagna. Abbiamo messo in campo un’organizzazione imponente sul fronte del rispetto delle precauzioni e dei controlli, dimostrando che con il lavoro e la collaborazione tra Comuni, Apt, Destinazioni turistiche e privati si può dare un grande e positivo messaggio. Un enorme ringraziamento al contributo di tutti, forze dell’ordine, Prefettura, Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia municipale".

La serata

A dare il via alla serata clou della Pink week, la Milanesiana ‘in trasferta’ che ha fatto tappa nella città di Fellini con un programma ampio e articolato, passando da Nino Rota al punk da balera, attraverso il pittore “dell’attimo decisivo” e il quinto canto dell’Inferno. Mai come in questa edizione della Notte Rosa, immagini, parole e musica hanno unito densità di contenuti e ‘sorrisi leggerissimi’ con una proposta che ha messo insieme “alto” e “basso”, futuro e radici, rafforzandoli a vicenda. A dare il via alla serata all’ombra del Grand Hotel, la lectio di Vittorio Sgarbi in un viaggio fra immagini e parole che ha condotto il pubblico alla scoperta del suo ‘Ecce Caravaggio’, attraverso i capolavori e i dipinti recentemente ritrovati di uno dei più grandi pittori di tutti i tempi. Alle 23 gli Extraliscio, nella formazione completa composta dallo sperimentatore e polistrumentista Mirco Mariani, dalla star del liscio Moreno Conficconi ‘il biondo’ e dalla “Voce di Romagna” Mauro Ferrara, hanno portato la loro reinterpretazione della tradizione musicale nobilissima del liscio fra i classici di Secondo Casadei e i recenti successi del nuovo album pubblicato dopo la fine dell’avventura a Sanremo. A chiudere la serata, dopo i fuochi di mezzanotte, Marco Castoldi in arte Morgan che ha portato il suo omaggio “alla storia poetica importantissima di Rimini” unendo con maestria i versi del quinto canto di Dante dedicati agli sventurati amanti che hanno portato il mito di Francesca da Rimini nel mondo e i ‘cromatismi’ delle note di Nino Rota e De Andrè.

La festa è proseguita sul Belvedere di Piazzale Kennedy con l’esibizione live del musicista israelo-olandese Dotan che con il suo inconfondibile timbro e andamento ritmico potente, ha portato sul palco di RDS 100%Grandi successi il suo ultimo singolo ‘Mercy’ e i suoi brani più famosi che hanno spopolato in tutta Europa. Tutto il lungomare ha visto una proposta diluita fra locali, comitati turistici, aperitivi negli hotel, atmosfere ‘lounge’ per una notte indimenticabile fino a mezzanotte, quando lo spettacolo dei fuochi ha illuminato 110 chilometri di costa, all’unisono. Momento più atteso, il primo sorgere del sole sulla spiaggia di Rimini Terme, dove la sinfonia di un’orchestra e la magia della spiaggia all’alba hanno conquistato i cuori negli spazi all’aperto attraverso le note della Ensemble Symphony Orchestra che hanno omaggiato un gigante della musica di tutti i tempi, Ennio Morricone, facendo rivivere l'emozione del Deborah's Theme da C'era una volta in America e di tutte le più importanti colonne sonore del grande maestro, facendole arrivare al pubblico presente, distanziato ma unito dalla voglia di stare insieme.

La festa continua

La festa prosegue per tutto il weekend, tantissimi gli eventi in programma sabato e domenica (sul sito www lanotterosa.it il programma completo) con il concerto clou che vede sabato Diodato sul palco di piazzale Fellini, anche in questo caso i posti sono stati esauriti in poco tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Notte Rosa da tutto esaurito, Gnassi: "L'evento dimostra la voglia di farcela della Romagna"

RiminiToday è in caricamento