Un'opportunità di lavoro dai campi

In un panorama occupazionale difficile, l'agricoltura è una risorsa da non sottovalutare: i giovani riminesi possono essere impiegati nella raccolta di frutta e verdura e nella vendemmia

di Daniel Plazanet

Da un po’ di tempo fare i contadini era come passato di moda, ma ora l’agricoltura vive una nuova ribalta. Lo dicono chiaramente i dati occupazionali. Mentre il tasso di disoccupazione giovanile nazionale è al 40%, quello regionale ha quasi raggiunto la soglia del 20% e oltre la metà dei giovani sarebbe pronta a espatriare per assicurarsi un buon lavoro ed un futuro migliore, l’agricoltura rappresenta un settore che fa eccezione.

Secondo gli ultimi dati diffusi da Coldiretti, un numero sempre più alto di giovani sceglie di dedicarsi ai campi: i 51.740 under 35 che avevano scelto l’agricoltura nel 2007 sono diventati 82.110 nel 2010 e i numeri sono in continua crescita. In costante aumentano anche i movimenti per recuperare i terreni pubblici abbandonati sui quali stanno sorgendo orti e in crescita sono anche le assunzioni nelle aziende agricole, che registrano un incremento record del 3,6 per cento. E per Coldiretti i nuovi posti di lavoro nel settore diventeranno 100mila nei prossimi tre anni.

Anche nel riminese l’agricoltura è uno dei pochi settori a dare risposte concrete: con l’arrivo della bella stagione e la fine delle scuole, offre infatti significative opportunità agli studenti fino ai 25 anni. Come spiega Giuseppe Salvioli, Presidente di Coldiretti Rimini, anche i giovani studenti della Provincia di Rimini, regolarmente iscritti ad un ciclo di studi possono essere impegnati nelle campagne di raccolta di frutta, verdura e nella futura vendemmia ed essere remunerati con i voucher; i buoni lavoro che comprendono già la copertura assicurativa e previdenziale e non sono soggetti a ritenute fiscali.

L’estate coincide con il periodo di maggior impiego di lavoro nelle campagne dove sono in corso le attività di raccolta di verdura e frutta come ciliegie, albicocche o pesche, fino alla vendemmia – racconta Giorgio Ricci, responsabile dei servizi di Coldiretti Rimini. E secondo un sondaggio Coldiretti/Swg il 76% dei giovani studenti italiani è disponibile a partecipare alla vendemmia e alla raccolta della frutta. Chi fosse interessato può rivolgersi direttamente alle aziende agricole per verificare le opportunità di lavoro.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
RiminiToday è in caricamento