Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Andrea Migno è il Mig del Mugello: centra il primo successo in carriera

Gara straordinaria per il pilota della Vr46 che ha saputo gestire al meglio il Gran Premio d'Italia tagliando il traguardo davanti a tutti

Una gara perfetta, ricca di emozioni e tutta in rimonta. E' Andrea Migno il Mig del Mugello che, in Moto3, fa risuonare l'inno d'Italia centrando la sua prima vittoria in carriera. Nonostante le qualifiche del sabato lo avevano visto schierarsi sulla griglia di partenza in 13esima casella, il pilota di Saludecio è stato autore di una buona partenza rimanendo nel gruppo e dei primi piloti per poi gestire in maniera ottimale la gara risalendo posizioni su posizioni fino ad arrivare davanti a tutti. Nel gioco delle scie, la sua Ktm è stata più volte "risucchiata" ma, alle ultime due tornate, Migno è tornato in testa riuscendo a tagliare per primo il traguardo, davanti a Fabio Di Giannantonio, salendo così sul gradino più alto del podio per la prima volta. Gara opaca per il secondo pilota dello Sky Racing Team Vr46, Nicolò Bulega, che partiva dalla seconda fila con il quinto tempo. Al semaforo verde, il pilota di San Clemente non è riuscito a scattare in maniera ottimale ed è stato subito assorbito dal gruppo concludendo il Gran Premio d'Italia in decima posizione. Alle sue spalle ha tagliato il traguardo Enea Bastianini, Team Estrella Galicia 0,0 mentre il cattolichino Niccolò Antonelli si è dovuto accontentare della 17esima posizione. A chiudere il gruppo dei piloti riminesi è stato Manuel Pagliani, Cip Team, 22esimo. Per quanto riguarda la Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli, Tony Arbolino ha chiuso la gara 21esimo mentre il compagno di squadra, Tatsuki Suzuki, è caduto durante il primo giro.

"E' il giorno più bello della mia vita - ha commentato Migno -. Non ci sono altre parole per descrivere questo momento. Vincere la prima gara della carriera al Mugello, davanti a questo pubblico incredibile, è un sogno che va oltre tutte le mie aspettative. E' stato un weekend difficile: non sono stato velocissimo nei turni, poi nel warm up la svolta. Qualcosa è scattato e in gara ci ho provato. L'ultimo giro è stato eterno: ero nel gruppo di testa, ma sono uscito davanti a Di Giannantonio alla prima curva, ed è difficile qui al Mugello tagliare il traguardo per primi da questa posizione. Ci ho creduto, lo volevo e l'emozione del giro di rientro è stata speciale: ho pianto, urlato". Da Migno i ringraziamenti alla famiglia ("mi hanno sempre supportato"), al Team Sky ("per il loro costante ed incredibile lavoro") e alla VR46 Riders Academy ("ci segue passo dopo passo"). Dal riminese anche una dedica particolare anche a Marco Simoncelli e a Nicky Hayden.

Deluso Bulega: "Purtroppo sono partito male e sono stato costretto a recuperare fin dai primi metri. Nella bagarre ci sono stati tanti sorpassi e, dopo un contatto nel gruppo, ho iniziato ad avere qualche problema. Ho cercato di rimanere con i primi, ma non sono riuscito a tenere lo stesso passo". Non sorride nemmeno Bastianini: "E 'stata una corsa molto difficile per me - ha commentato -. Ho cercato di recuperare perché mi sentivo a mio agio, specialmente in frenata. Ma alla fine ho commesso un piccolo errore e mi hanno sorpassato molti piloti. Poi ho recuperato dalla vantesima all'undicesima posizione. Sono contento del lavoro che abbiamo fatto, ma dobbiamo migliorare nella prima parte della gara. A quel punto possiamo puntare a lottare per le posizioni di vertice". "Le gare in Moto3 al Mugello sono un po' una lotteria, si può vincere o essere molto lontani, in pochissimi decimi - è invece l'analisi di Antonelli -. Non sono contento della gara perché non ero in lotta per le prime posizioni. Inoltre, un piccolo problema meccanico negli ultimi giri mi ha tolto il buon feeling che avevo con la moto. In ogni caso, non siamo mai stati in testa al gruppo. Dopo la sfortuna nelle ultime gare, è stato importante completare tutti i giri, questo dovrebbe essere un punto di partenza per Barcellona".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Migno è il Mig del Mugello: centra il primo successo in carriera

RiminiToday è in caricamento