La reazione grintosa non basta: il Rimini torna da Modena senza punti

Nel giorno del debutto stagionale della maglia a scacchi il tecnico biancorosso conferma il collaudato 3-5-2 e fa esordire tra i pali Sala al posto di Scotti.

Non è bastata una grande reazione e una prestazione grintosa al Rimini per tornare dal “Braglia” di Modena con un risultato positivo. Al termine di un match pirotecnico e combattuto, e dopo aver recuperato un doppio svantaggio, i ragazzi di mister Renato Cioffi si sono dovuti arrendere alla distanza a una formazione gialloblù cinica e concreta. Nel giorno del debutto stagionale della maglia a scacchi il tecnico biancorosso ha confermato il collaudato 3-5-2 e fa esordire tra i pali Sala al posto di Scotti. Linea difensiva con Scappi, Ferrani e Nava mentre sulla mediana il trio composto da Lionetti, Palma e Candido, con il supporto di di Arlotti e Silvestro sulle corsie esterne. Fronte di attacco affidato al tandem Gerardi-Zamparo. 

"Perdere fa male,  ma credo i ragazzi abbiano fatto una prestazione positiva - afferna Cioffi -. Abbiamo cercato di giocare, creando 2/3 situazioni interessanti con Silvestro. Dopo le due reti del Modena non ci siamo persi d’animo e abbiamo regito alla grande. Non era facile, al cospetto di una grande squadra e davanti a un grande pubblico, ma la squadra ha mostrato di avere gli attributi cercando di giocare palla a terra. Non siamo stati fortunati sul terzo gol, arrivato proprio nel nostro momento migliore con la deviazione che spiazzato il nostro portiere, purtroppo gli episodi non ci stanno girando benissimo, ma non dobbiamo abbatterci. Dobbiamo migliorare ciò che va migliorato ma anche tenere da conto quello che di buono abbiamo fatto, e credo che in questa partita di cose positive ce ne siano state diverse”.

IL MATCH - C'è il sole e fa caldo al 'Braglia', ma le due squadre sembrano non risentirne e danno vita fin dai primi minuti ad una partita viva. Nei primi dieci minuti è il Rimini a portarsi con pi facilità verso la porta dei canarini, poi cresce il Modena e ci prova con Sodinha che calcia dal limite e trova la parata di Sala. Al 12' entra in area Bearzotti, ma viene anticipato da un avversario che riesce a rubargli il pallone dai piedi vincendo il duello fisico. Al 17' nel duello in area ha la meglio Ferrario che cadendo riesce a mettere la palla in rete e fa esplodere lo stadio. Appena riprende il gioco bella discesa di Sodinha che crossa bene dalla sinistra, ma questa volta Ferrario manca il pallone di pochissimo sul secondo palo. Arriva il raddoppio al 24' quando Pezzella riesce a resistere al pressing avversario e tiene palla sulla trequarti liberandosi e aprendo per Sodinha che riceve sulla sinistra, entra in area, arriva al cospetto di Sala e spara sotto la traversa dove il portiere non può arrivare. Si abbassano i ritmi, il Rimini è molto impreciso e prova a farsi vedere al 32' impegnando Gagno in una bella parata, ma senza eccessive difficoltà. Si distrae poi il Modena al 38' e lascia Zamparo al centro dell'area a ricevere un cross dalla sinistra e trasformarlo in gol a fil di palo. Nel finale di primo tempo ci prova il Rimini che vede i padroni di casa leggermente in calo. Appena rientrati dagli spogliatoi Cioffi effettua tre cambi e dopo pochi secondi di partita il Rimini trova il pareggio con la punizione di Palma dalla destra che è precisa per la testa di Gerardi che svetta su tutti e la mette dentro. Ceca di riportarsi in vantaggio il Modena e lo fa con Bearzotti che arriva quasi sul fondo a destra e crossa sul lato opposto dove Laurenti si coordina e calcia forte, ma colpisce l'esterno della rete. Al 63' De Grazia vede la possibilità di un tiro da grande distanza, trova la deviazione sulla schiena di un avversario che fa prendere al pallone una traiettoria impossibile per Sala e si infila in rete sotto la traversa. I canarini poi non commettono l'errore del primo tempo e continuano a giocare cercando di tenere alta la palla, ma esponendosi comunque a qualche rischio. All'84' però i gialloblù chiudono la partita con la doppietta di De Grazia che dal limite incrocia sul secondo palo e la piazza nell'angolino basso. All'88' espulso nel Rimini Cigliano che commette un fallo da giallo su Tulissi, ma era già ammonito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento