Al Gran Premio di Misano si punta tutto su Dovizioso: +10% nelle prevendite

Per gli organizzatori pesa l'assenza di Valentino Rossi infortunato alla gamba destra dopo una caduta con la moto da enduro, in autodromo attese 100mila presenze della domenica

Foto Marzio Bondi

300mila partecipanti al programma di The Riders’ Land Experience sul territorio, un week end a MWC ad oggi a +10% delle prevendite rispetto al 2016 (158.000 presenze), un indotto economico superiore ai 65 milioni di euro (ogni euro investito sull’evento ne produce 7,1): sono gli ambiziosi obiettivi che i promotori del Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini contano di centrare nei prossimi dieci giorni e che sintetizzano l’esito dello straordinario impegno organizzativo che coinvolge Regione Emilia-Romagna con la Motor Valley, i cinque comuni della Riviera di Rimini (Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica) con la Provincia di Rimini e Misano World Circuit e la Repubblica di San Marino. Ai numeri si aggiungerà il fenomenale effetto mediatico prodotto da una sala stampa con 350 giornalisti e fotografi da tutto il mondo, oltre ai collegamenti televisivi nei cinque continenti. Un altro elemento di rilievo è anche l’occasione di lavoro che rappresenta la MotoGP. Solo per ciò che concerne l’evento in pista sono coinvolte 80 aziende del territorio e oltre 2000 persone a vario titolo sono impiegate nella settimana.

MotoGp 2017: La prevendita è a +10% 2016, diversi settori ancora disponibili

Il weekend con la MotoGP è reduce da due edizioni entusiasmanti che hanno visto la crescita esponenziale del pubblico: dagli 88.000 spettatori del 2014 si è passati ai 152.000 del 2015 (casse chiuse la domenica), fino al record dei 158.000 spettatori dello scorso anno e il quarto posto assoluto nel calendario MotoGP per affluenza nella giornata di gare, con 100.496 spettatori. A pochi giorni dalla prossima edizione i dati di prevendita sono superiori del 10% sulla passata edizione e si sono impennati dopo i successi di Dovizioso e le ottime prestazioni di tanti piloti della Riders’ Land; alcune tribune sono già sold out ma c’è ancora buona disponibilità di biglietti, anche in virtù dell’aumento della capienza a 110.000 posti con le nuove tribune realizzate o ampliate.

I telespettatori collegati da tutto il mondo con Misano (i dati del 2016 parlano di quasi un miliardo di persone) e il pubblico in circuito, vedranno l’intervento realizzato sulle vie fuga del Marco Simoncelli, utile a caratterizzare l’evento per collegarlo al territorio. Un progetto, commissionato dai promotori della MotoGP e curato da Aldo Drudi e Drudi Performance (firme anche del poster ufficiale 2017 presentato a Barcellona) che s’innesta e impreziosisce il percorso avviato da Misano World Circuit in stretta sinergia con Regione Emilia-Romagna, Motor Valley, Provincia di Rimini e Repubblica di San Marino, per affermare un’identità che sintetizza valori sociali, culturali, sportivi ed economici espressi da un territorio conosciuto nel mondo per la sua passione per i motori. L’intervento cromatico sulle cinque vie di fuga (variante del Parco, Brutapela, Quercia, Carro, Misano) trasmetterà a tutto il mondo un messaggio grafico che identificherà in maniera evidente e ben leggibile il Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini, sintonizzando e fondendo evento, pista e territorio.

mwc vie di fuga 1-2Gli interventi sono stati realizzati con la preziosa collaborazione del Colorificio Sammarinese, fondato nel 1944, che ha messo a disposizione Samoline, un prodotto particolare e unico al mondo. Il Colorificio Sammarinese è fornitore del 90% dei circuiti in cui si corrono le gare di MotoGP e Superbike e del 70% delle piste che ospitano le gare di Formula Uno. Samoline è una pittura a base di acqua che garantisce lo stesso grip dell'asfalto, sia sull'asciutto che sul bagnato. Unico prodotto nel suo genere, è approvato dalla FIM. L’intervento voluto dai promotori della MotoGP è stato sapientemente declinato dalla texture elaborata da Aldo Drudi e Drudi Performance, professionisti del territorio e noti nel mondo, che connette quanto ruota intorno all’evento: dalla presentazione del poster a Barcellona alla comunicazione degli eventi collaterali, dalla caratterizzazione cromatica del Park 5 di San Marino a quella del ‘cavatappi’ di Misano con le sue protezioni ‘salva motociclisti’, dalle 2.000 bandierine distribuite sul territorio, fino alla sala press conference della MotoGP che sarà personalizzata all’esterno con richiami grafici coerenti, così come i totem presenti in circuito e che richiamano l’intitolazione dell’impianto al ‘Sic’.

VALE, PARLA UCCIO: NON E' FUORI DAL MONDIALE - VIDEO

Un tornado dell'aeronautica militare volerà sulla MotoGp

Nasi all’insù domenica 10 settembre fra le 13.30 e le 13.35: su Misano World Circuit per tre volte un Tornado con la livrea ideata dalla Drudi Performance sorvolerà con assetti diversi il circuito a pochi minuti dal semaforo verde della MotoGP. Si tratterà di un Tornado Special Color del Reparto Sperimentale di Volo dell'Aeronautica Militare che unisce idealmente due mondi, quello aeronautico e quello motoristico, uniti nel segno della passione, tecnologia ed alte prestazioni. Mai come quest’anno il GP di San Marino e della Riviera di Rimini brillerà di piloti nati in questo territorio. In un raggio ipotetico di 60 km dal Misano World Circuit hanno emesso il primo vagito, o meglio la prima ‘sgasata’, ben 12 piloti. Infatti ai 10 iscritti regolarmente al campionato (Valentino Rossi e Andrea Dovizioso in MotoGP, col campione di Tavullia purtroppo infortunatosi ieri e al quale tutti augurano una rapida guarigione; Mattia Pasini, Luca Marini e Stefano Manzi in Moto2, Nicolò Bulega, Andrea Migno, Enea Bastianini, Niccolò Antonelli e Marco Bezzecchi in Moto3, si aggiungono a Misano le wild card per Kevin Zannoni (Cesena) e Alex Fabbri (San Marino) iscritti alla classe Moto3.

Prevenzione antiterrorismo

Il Gran Premio Tribul Mastercard di San Marino e della Riviera di Rimini rientra ovviamente fra gli eventi particolarmente monitorati in termini di prevenzione per l’ordine pubblico. Il territorio è pronto ad accogliere gli ospiti con l’attuazione di tutte le procedure previste dal protocollo condiviso dal tavolo istituzionale composto da promotori e forze dell’ordine, coordinato dalla Prefettura. Sono stati ulteriormente potenziati gli interventi di protezione delle aree di affluenza del pubblico e, così come accadde anche lo scorso anno, sono previsti controlli rigorosi agli ingressi con l’ulteriore potenziamento del personale impiegato, in modo da non provocare tempi di attesa prolungati.

Le tribune bollenti del Simoncelli

La Tribuna E, fra la variante Parco e la curva Rio, con la personalizzazione grafica dedicata alla Riviera di Rimini, sarà tutta colorata di rosso per incitare tutti i piloti Ducati al loro passaggio al termine del rettilineo; al fan club dedicato a Valentino Rossi è riservata la curva Brutapela (20.000 bandiere già pronte) e certamente i suoi fans non vorranno fargli mancare il loro incitamento a distanza nonostante l’infortunio sofferto nella giornata di ieri; i fan club dei piloti della Riders’ Land saranno posizionati nella zona Tramonto e nella tribuna E (Andrea Migno, Nicolò Bulega, Franco Morbidelli, Niccolò Antonelli, Enea Bastianini, Pecco Bagnaia); la tribuna Suzuky è nella zona del Carro. In tribuna anche il fan club a sostegno di Marc Marquez.

Le dichiarazioni

Commenta il sindaco Stefano Giannini: "Prima di tutto un grandissimo augurio e in bocca al lupo al nostro campione infortunato Valentino Rossi. Il più importante evento sportivo d’Italia si tiene qua nel nostro territorio e questa è una particolarità perché solo qui in Romagna il motociclismo è fascino e atmosfera, alla cui realizzazione  contribuiscono  anche i Comuni insieme alla Repubblica di San Marino e alla Regione Emilia Romagna. Gli enti locali da Cattolica a Bellaria Igea Marina mettono insieme un palinsesto di eventi di grande spettacolarità.  Misano, la Riviera di Rimini e la Repubblica di San Marino hanno inoltre un grande ritorno d’immagine: siamo su tutte le tv nazionali, internazionali, sui media portando una grande promozione per il nostro turismo". 

Interviene Augusto Michelotti, segretario di Stato al Turismo RSM: "Mi sento di partecipare della Terra dei Motori e ciò mi riempie di orgoglio. San Marino vuole continuare a esserci. Abbiamo organizzato nella Repubblica vari eventi, tra cui la sfilata di mercoledì 6 settembre che da Borgo Maggiore arriverà in piazza della Repubblica. Una passeggiata che valorizza la bellezza di San Marino, ora patrimonio dell’Unesco. Desidero inoltre mettere l’accento sulla collaborazione con importanti aziende sammarinesi, come il Colorificio Sammarinese che ha brevettato una vernice usata in quasi tutti i circuiti del mondo; un progetto a cui crediamo molto e di cui siamo fieri". 

Fa eco Marco Podeschi, segretario di Stato allo Sport RSM: "La RSM è stata sin dall’inizio in questo progetto e quest’anno volgiamo dare ulteriore valore al Gran Premio. Ci sono delle importanti aziende sammarinesi coinvolte e crediamo molto in questo evento di promozione del  territorio che non vede distinzioni geografiche. Qui in circuito si fa sport e tutto intorno c’è la Romagna; dentro c’è emozione e fuori c’è tanto altro: cortesia, accoglienza, buona cucina e gli eventi che fanno la differenza. Tra le novità di quest’anno abbiamo dato il via a un progetto di mobilità sostenibile con i veicoli elettrici".

Ha preso la parola anche Andrea Corsini, assessore al Turismo Regione Emilia Romagna: "Poche considerazioni ma sentite. Intanto un augurio di pronta guarigione a Valentino Rossi. Io credo che il MotoGP di Misano sia molto più di un evento. Una manifestazione che non dura 3 ma 7 giorni, ed è una esaltazione di ciò che siamo: motori, sport, ospitalità accoglienza, servizi. La Terra dei Motori, l’espressione dello sport che è nel nostro DNA. Noi quest’anno, più che nelle passate edizioni, siamo e continueremo a essere protagonisti dell’evento. Uno spettacolo che comprende 30 eventi, un indotto di 70milioni di euro sul territorio, senza  calcolare la grande visibilità ed esposizione mediatica, con circa 500mila presenze turistiche che  sugellano  una stagione turistica importante con numeri particolarmente brillanti".

È intervenuto anche Aldo Drudi, designer: "Io vengo da Cattolica e ricordo che da piccolo con il “Ciao” entravo da uno scolo dell’acqua dietro il rettilineo per vedere i piloti da vicino. Per me in questo momento poter lavorare fisicamente sul circuito è quindi una esperienza eccezionale. C’è una grande passione con i ragazzi dello studio e i collaboratori per la ricerca dei colori e delle decorazioni. Tutti mettono il massimo dell’impegno e la nostra idea è che il progetto si evolva anche negli anni a seguire con dettagli, colori e particolari.  Questa è una gara speciale: si viene in pista per lo spettacolo, ma intorno c’è una serie di eventi veramente eccezionale.

Mariano Spigarelli, consigliere delegato della Santa Monica: "Continuiamo sulla scia degli investimenti nelle diverse aree del circuito. Oggi possiamo ospitare un’edizione 2017 del MotoGP ancora più ricca, ma tuti gli interventi che facciamo sono fatti per dare risposte al top anche agli altri eventi in calendario. In particolare per il MotoGP ci siamo concentrati sulla realizzazione di nuove tribune e sul miglioramento del servizio per chi va nel prato. Vorrei, infine, ricordare che nel corso del 2016 e 2017 ci siamo concentrati moltissimo sulla sicurezza sia dell’utente della pista che dell’utente del circuito".

Chiosa Andrea Albani, managing director del Misano World Circuit: "Partirei da “Foza Vale” che è il nostro pilota di casa! Contiamo di rivederlo prima della fine del Mondiale anche se nella nostra gara non ci sarà. Noi iniziamo la prevendita a dicembre con gli auguri di Natale e a oggi sta andando molto bene, con un 10% in più rispetto allo scorso anno. Manca ancora qualche giorno e riteniamo di  poter arrivare a un grande risultato come nelle passate edizioni. Fino al 2014 ci attestavamo sulle 90mila presenze; nel 2015 il grande salto con 150mila e 158 mila nel 2016.  Un trend positivo e auspichiamo di riempire i 110 mila posti disponibili quest’anno. Tra le altre attività come promotori sosteniamo il KiSS Misano, diamo una grande opportunità a tutti di sensibilizzazione sulle problematiche ambientali (con attenzione alla raccolta differenziata e al riciclo), alle problematiche sociali (con una asta a favore della Papa Giovanni XXIII, partner negli spazi adibiti a favore dei disabili e la pit walk solidale) e il progetto di prevenzione con un focus sulle malattie cardiovascolari (giovedì incontro al Medical Center)".

Conclude Andrea Cicchetti, coordinatore MotoGP: "Il progetto Riders’ Land Experience è rappresentato in un’immagine. E questa foto è il circuito di Misano, è la Riviera di Rimini, è la Repubblica di San Marino. Il nostro non è solo un evento, ma un prodotto turistico. Abbiamo 35 eventi di grande qualità che rappresentano il nostro territorio e i piloti. Saranno tanti i piloti della Riders Land che parteciperanno al Gran Premio: 12 se contiamo le 2 wild card, che salgono a 27 se aggiungiamo i piloti che hanno deciso di vivere qui anche se non sono nati in Romagna.  Già sabato ci sarà il primo evento collaterale con l’inaugurazione della mostra curata da Drudi in piazza Cavour al Teatro e si passerà a domenica con l’open party a Misano per proseguire con mercoledì prossimo a Cattolica con il pre-event ufficiale della MotoGP in cui sarà presente anche Andrea Dovizioso che sfiderà 12 suoi colleghi in una esibizione con le moto d’acqua. L’obiettivo è quello di superare le 300.000 presenze nei territori dello scorso anno". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento