menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp, nuovo bollettino medico su De Angelis: "Condizioni stabili"

De Angelis rimarrà nell'ospedale giapponese per tutto il tempo necessario poi sarà organizzato il suo trasferimento in Italia

Nuovo bollettino medico sulle condizioni di Alex De Angelis, incappato nell'ultimo turno di prove libere del Gran Premio del Giappone in una bruttissima caduta. Il portacolori dell'Aprilia del team Ioda, si legge nella comunicazione, "ha passato bene la notte e le sue condizioni sono stabili. Alex è stato sedato per non sentire il dolore causato dalle fratture". De Angelis rimarrà nell'ospedale giapponese per tutto il tempo necessario poi sarà organizzato il suo trasferimento in Italia. L'incidente è avvenuto all'altezza della curva 9, con il pilota esamine a bordo pista dopo l'impatto. Soccorso dai sanitari, è stato trasferito in elicottero all’Ospedale Universitario di Dokkyo nei pressi di Tochigi. Il pilota nella caduta ha riportato un forte trauma cranico con perdita di coscienza oltre alle fratture lievi di 5 vertebre senza interessamento spinale, frattura bilaterale di due costole oltre a una crinatura dello sterno e della clavicola sinistra.

"Gli esami che sono stati effettuati in queste ore nel reparto di terapia intensiva del Dokkyo Hospital non hanno evidenziato lesioni degli organi interni, ma permane la contusione polmonare dovuta al forte impatto subìto dal pilota - viene spiegato -. Una risonanza magnetica effettuata domenica mattina ha evidenziato un lieve versamento intracranico che al momento non desta preoccupazioni ma che è tenuto sotto stretta osservazione dai sanitari nipponici. Il versamento non era presente sabato, ma rientra nelle conseguenze del forte trauma cranico che De Angelis ha subìto a seguito della caduta".

"Il pilota è sedato e respira in modo autonomo - viene aggiunto -. La sedazione è stata opportunamente approntata dallo staff medico per alleviare i dolori delle fratture e dei traumi. In queste ore Alex non è mai stato lasciato solo. Il proprietario del Team e-motion Iodaracing, Giampiero Sacchi è stato con lui in ogni momento e continuerà ad assisterlo in questi giorni insieme mentre il dottor Michele Zasa della Clinica Mobile affiancherà Sacchi nel decorso della degenza in Giappone di Alex". Il Team e-motion Iodaracing e la famiglia di De Angelis "ringraziano il personale della Clinica Mobile, della Dorna per l’aiuto che stanno dando a De Angelis e al Team, oltre alla preziosissima disponibilità del Signor Toshi Obara che ha aiutato tutti facendo da traduttore tra il personale medico e la squadra". Il personale del Team e-motion Iodaracing è in costante contatto con la famiglia di Alex e sta organizzando il trasferimento dei suoi familiari in Giappone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

social

Pizza integrale in padella da preparare a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento