menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alex D’Amato campione regionale dei Leggeri per la terza volta. Ora gli Italiani

Domenica Alex D’Amato, della Boxe Riccione, si è laureato campione regionale dei pesi Leggeri fra i Dilettanti Elite (I e II Serie) sul ring di Bologna

Domenica Alex D’Amato, della Boxe Riccione, si è laureato campione regionale dei pesi Leggeri fra i Dilettanti Elite (I e II Serie) sul ring di Bologna. Grazie a questo risultato andrà agli Italiani in programma dal 10 al 15 dicembre a Galliate, in provincia di Novara. Per D’Amato è il terzo titolo regionale fra i Leggeri dopo quelli del 2010 e del 2012, inframmezzati dall’argento del 2011.

Ancora un argento invece (ed è il quarto!) per Andrea Cannoni. Il fanese della Polisportiva stavolta l’ha colto fra i Massimi, dopo essere stato sul secondo gradino del podio anche fra i Medi e i Mediomassimi. In finale D’Amato, che era il favorito nella sua categoria, ha battuto Scala della Boxe Costantino di Ferrara in un match tecnico, boxato da ambedue dalla media distanza, con D’Amato vincente in virtù della maggiore esperienza e di una scherma tatticamente più raffinata. “Scala è stato coraggioso – commenta Ivan Cancellieri, maestro della Boxe Riccione – non è “scappato” di fronte a un avversario superiore in conoscenza del ring e ha dato vita a un bel match. Contro il D’Amato di questo periodo c’è, però, poco da fare. Se la fortuna ci darà una piccola mano, credo che anche agli Italiani Alex possa giocarsela fino in fondo”.

Andrea Cannoni, fra i Massimi, è arrivato a un centimetro dal suo primo titolo regionale. “E’ stato battuto da Micewski della Boxe Piacenza – spiega Cancellieri – ma solo sul filo di lana. Andrea veniva da due incontri durissimi vinti nei quarti e in semifinale, boxati alla sua maniera: sempre all’attacco. E tra i Massimi Andrea regala 5/6 chili e almeno 10 centimetri a qualsiasi avversario. Per di più, è arrivato alla finale col gomito sinistro dolorante. Eppure, alla fine del secondo round era ancora in leggerissimo vantaggio. Da quel momento non è più riuscito ad accorciare la distanza ed è rimasto sui colpi di un avversario dotato di maggior allungo”.

Gli altri tre atleti della Boxe Riccione presenti a questi Regionali sono usciti al primo turno. Tra i Superwelter, Federico Valentini ha incontrato subito il favorito Bellancini. I due hanno dato vita a un match molto intenso e Valentini, che pure aveva subìto un conteggio al primo round, ha continuato ad attaccare e a cercare lo scambio fino all’ultimo secondo. E’ uscito sconfitto con grande onore da un avversario oggi più forte.

Sempre tra i Superwelter, Domenico Cardinale è andato fuori contro Leonzio del Fight Club Riccione in un vero e proprio derby. “Domenico ha fatto molta fatica a rientrare nel peso e ha perso per un evidente calo di condizione durante il match” - è il commento di Cancellieri.

“Jimmy” Castaldo, fra i Welter, ha perso da Iuculano della Boxe Ferrara. “Per me Castaldo non aveva perso - sostiene Cancellieri. – Credo abbia pesato il ‘lignaggio’ della Scuola avversaria. Peccato, perché Jimmy aveva le carte in regola per arrivare quantomeno in semifinale”.

Cancellieri è comunque molto contento della trasferta. “Ci terrei a ringraziare i nostri pugili, tutti quanti – conclude il maestro della Boxe Riccione – Siamo partiti da pochi anni col nostro progetto eppure, per merito loro, stanno arrivando grandi soddisfazioni. Anche quando i nostri ragazzi scendono dal ring sconfitti, lo fanno dopo match sempre onorevoli. E questo riempie d’orgoglio sia me, sia tutto lo staff tecnico che li segue ogni giorno. Per questo ci tengo a ringraziarli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento