rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Altro

Due giorni di intenso lavoro per Rinaldi nei primi test del 2022 della Superbike a Portimao

Il pilota della Ducati ha ripreso confidenza con la rossa di Borgo Panigale ma è stato costretto a fermarsi dopo 123 giri per un forte mal di schiena

Dopo una prima giornata dedicata soprattutto a riprendere confidenza con le rispettive Panigale V4R dopo i test sostenuti a novembre a Jerez de la Frontera (Spagna), Alvaro Bautista (149 giri completati) e Michael Rinaldi (123 giri completati) hanno lavorato intensamente questa mattina sul set up, provando nuove soluzioni tecniche in vista della stagione che prenderà il via ad inizio Aprile sul circuito del Mortland di Aragon (Spagna). Nel pomeriggio Bautista ha provato i nuovi pneumatici introdotti da Pirelli, chiudendo però con il miglior tempo di 1'40.055 realizzato nell’ultimo run con la gomma da gara. Rinaldi , invece, è stato costretto a fermarsi per un forte dolore muscolare alla schiena che non gli ha permesso di spingere con incisività nel pomeriggio rinunciando quindi al tentativo di time attack. Il pilota italiano ha chiuso i due giorni di test con il miglior tempo di 1'41.143.

“Sono stati due giorni di test impegnativi - ha spiegato Rinaldi. - Nel primo giorno abbiamo girato senza lavorare in modo particolare sul set up: le sensazioni sono state positive e con la gomma da gara abbiamo avuto risultati migliori rispetto alla gara dello scorso anno. Oggi ci siamo concentrati su alcune nuove soluzioni senza guardare il tempo. Purtroppo a causa del dolore alla schiena, non sono riuscito a provare la nuova SCQ portata da Pirelli”.

“Sono molto soddisfatto di questi due giorni di test - ha aggiunto Bautista. - Il feeling è già buono e mi diverto molto. Sento che l’esperienza fatta in questi anni mi sta aiutando e se devo essere sincero mi sono trovato sulla moto meglio di come mi sarei aspettato. Oggi abbiamo lavorato molto anche sulle gomme, provando la nuova soluzione portata da Pirelli a cui abbiamo potuto fornire dati importanti per lo sviluppo. Mi dispiace soltanto per la caduta di questa mattina: è stato un mio errore, per fortuna senza conseguenze. Non vedo l’ora di essere a Misano”.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giorni di intenso lavoro per Rinaldi nei primi test del 2022 della Superbike a Portimao

RiminiToday è in caricamento