rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Altro Riccione

Italiani in vasca corta, Riccione capitale del nuoto azzurro e accoglie gli Assoluti della Federnuoto Paralimpica

L'assessore Caldari: “La nostra città ha una tradizione sportiva di livello che ci rende orgogliosi e fieri dei nostri atleti d'adozione”

Riccione diventa Capitale del nuoto azzurro e accoglie gli Assoluti della Federnuoto Paralimpica. La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Riccione e questa mattina l'assessore allo Sport Stefano Caldari ha dato il benvenuto agli organizzatori della manifestazione a Palazzo del Turismo. "La nostra città - ha detto Caldari - ha una tradizione sportiva di livello che rende orgogliosi e fieri dei nostri atleti che diventano quasi riccionesi d'adozione. Il Comune di Riccione è sempre pronto a contribuire con il patrocinio a queste manifestazione sportive di valore da ogni punto di vista, e quindi ringraziamo gli organizzatori per scegliere sempre con entusiasmo la nostra città". 

Riccione diventa capitale del nuoto azzurro (oltre centocinquanta atleti) e accoglie gli Assoluti della Federnuoto Paralimpica A due anni dall’ultimo evento organizzato dal Delegato Regionale Finp Ilario Battaglia, l’Emilia Romagna torna protagonista con i Campionati Italiani Assoluti in vasca corta. Sarà lo Stadio del nuoto di Riccione ad ospitare la rassegna nazionale invernale, in programma per sabato 27 e domenica 28 novembre. Ai blocchi di partenza troveremo oltre centocinquanta atleti (96 uomini, 59 donne) in rappresentanza delle cinquanta società iscritte.

Il numero uno della Finp, il Presidente Roberto Valori rilascia le seguenti considerazioni: ”Che possa essere di buon auspicio per la riuscita dell’evento questo mio saluto, anche se francamente non ne avrete il bisogno. Questa è la terza edizione dell’ Assoluto in vasca corta, ultimo appuntamento Nazionale che chiude un anno magico. Il ricordo dei Giochi di Tokyo e delle trentanove medaglie è ancora davanti ai miei occhi e non posso non portarlo a memoria. Sono entusiasta che, dopo il Big Event di settembre le società abbiano risposto positivamente al richiamo di questo Campionato. Oltre centocinquanta atleti di cinquanta team di appartenenza e tantissime gare. Posso solo ritenermi soddisfatto e sicuro della buona riuscita. So molto bene come lavora Ilario Battaglia, ci tengo a ringraziarlo pubblicamente poiché dal suo arrivo come Delegato, l’Emilia Romagna è divenuta una Regione modello per quanto riguarda lo sport paralimpico“.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italiani in vasca corta, Riccione capitale del nuoto azzurro e accoglie gli Assoluti della Federnuoto Paralimpica

RiminiToday è in caricamento