rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Motociclismo

MotoGp in Australia, show a Phillip Island. Bez si laurea Rookie of the Year. Super rimonta di Bastianini

A Phillip Island il pilota del team VR46 ha conquistato infatti il Rookie of the Year, titolo arricchito da un bellissimo quarto posto al traguardo, primo tra i piloti dei Team Indipendenti

La MotoGp ha regalato uno spettacolare Gran Premio d'Australia. Roba da valer la pena di svegliarsi nel cuore della notte. E ha restituito una domenica da incorniciare per Marco Bezzecchi. A Phillip Island il pilota del team VR46 ha conquistato infatti il Rookie of the Year, titolo arricchito da un bellissimo quarto posto al traguardo, primo tra i piloti dei Team Indipendenti. Al via dalla nona casella della griglia, Bez ha faticato a prendere il ritmo dei più forti nel corso delle prime tornate. Decimo dopo 5 giri, è stato capace di una bellissima rimonta che lo ha portato fino alla seconda posizione nella seconda metà di gara. Quarto a 3 giri dalla bandiera a scacchi, ha conservato la posizione che vale il primato stagionale tra gli esordienti nella Top class con ben 93 punti (14esimo assoluto) frutto di ben nove piazzamenti nella Top10 e il secondo posto di Assen.  

"Sono molto felice della gara e del titolo di Rookie of the Year - spiega Marco -. Abbiamo fatto tanto di buono dall’inizio dell’anno, siamo cresciuti tantissimo e ancora non è finita. Che GP: fantastico, bellissimo, ero veloce e ho lottato per la vittoria fino al traguardo anche se ho fatto fatica gli ultimi giri. Pecco (Bagnaia, ndr) era solido in staccata, Marc (Marquez, ndr) e Alex (Rins, ndr) avevano qualcosa in più, ma ci ho provato e non posso lamentarmi. Che battaglia, sono felicissimo per la squadra, siamo un gruppo speciale, la mia famiglia, l’Academy e soprattutto Vale che ha sempre creduto in me".

Superba rimonta di Enea Bastianini a Phillip Island in una gara in cui succede davvero di tutto. Una partenza in sordina, una “sbacchettata” dopo pochi giri che fa azionare l’airbag del #23 e poi un ritmo pazzesco che permettono alla Bestia di conquistare la quinta posizione e di lasciare aperta la porta al sogno mondiale. Pochi punti persi su Bagnaia (terzo al traguardo alle spalle della Suzuki di Rins e alla Repsol Honda di Marquez), ma molti recuperati su Fabio Quartararo (out) e su Aleix Espargaró (9º), lasciano Bastianini in quarta posizione nel mondiale a 15 lunghezze dalla top3 e, matematicamente, ancora in corsa per il titolo lontano 42 punti.

“Sono felice a metà perché abbiamo fatto senza dubbio una grande gara, ma partire più avanti avrebbe aiutato e non poco. Anche solo due posizioni avrebbero cambiato la gara - commenta Enea -. Ad ogni modo siamo contenti, avevamo un gran ritmo e abbiamo recuperato tante posizioni in gara e, perché no, qualche punto in classifica. Rimaniamo in corsa per il mondiale e finché c’è vita, c’è speranza. Ora andiamo in Malesia concentrati per fare bene, anche di sabato".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp in Australia, show a Phillip Island. Bez si laurea Rookie of the Year. Super rimonta di Bastianini

RiminiToday è in caricamento