rotate-mobile
MotoGp

Motogp a Phillip Island, Bez rimonta fino alla sesta posizione: "Non guidavo come volevo". Decimo Bastianini

Costante nella parte centrale di gara e capace di buoni sorpassi nel finale, Bez ha tagliato il traguardo primo tra il gruppo di piloti in lotta per la top six. Decimo Bastianini

Sesto posto assoluto per Marco Bezzecchi al Gran Premio d’Australia che si è corso sabato a Phillip Island con un giorno d’anticipo, causa avverse condizioni meteo previste per domenica. Scattato dalla decima casella della griglia, il pilota del Mooney VR46 Racing Team ha confermato il terzo posto nella classifica generale (293 punti). "Bez" ha sofferto il cambiamento di temperature rispetto a venerdì e i cambi di direzione. Costante nella parte centrale di gara e capace di buoni sorpassi nel finale, ha tagliato il traguardo primo tra il gruppo di piloti in lotta per la top six.

"Come primo feedback dopo la gara, posso dire di essere molto stanco - afferma Bezzecchi -. Non è tanto il dolore alla clavicola, ma al braccio e al collo. Non riuscivo a guidare come volevo e questo mi dispiace molto perché questa è una delle mie piste preferite. I primi giri sono stati i più complicati, avevo molto sottosterzo, la moto non girava e ho dovuto spingere tanto sulla gomma davanti. Con il calo della gomma invece, le cose hanno iniziato ad andare meglio. Per la Sprint di domenica non ci resta che aspettare il meteo. Da un punto di vista fisico, non sono spaventato dal bagnato, più dal freddo che rende tutto ancora più difficile".

Decimo posto per Enea Bastianini. "Non posso essere contento: con il maggior grip della pista ho faticato di più - afferma il portacolori della Ducati -. Non riuscivo a far scivolare il posteriore della moto, che spingeva molto sul davanti e si muoveva molto, consumando la parte sinistra della gomma. La cosa strana è che negli ultimi dieci giri le mie sensazioni sono migliorate; questo significa che, quando il grip peggiora, noi riusciamo ad essere più veloci. Adesso guarderemo i dati per capire cosa è successo, confrontando gli ultimi giri con i primi. Avevo aspettative più alte prima della gara e ho dovuto un po’ accontentarmi, ma so qual è il mio reale potenziale”. Domenica è in programma la gara Sprint sulla distanza di 13 giri alle 13 locali (le 4 in Italia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motogp a Phillip Island, Bez rimonta fino alla sesta posizione: "Non guidavo come volevo". Decimo Bastianini

RiminiToday è in caricamento