rotate-mobile
Altro Riccione

E' un riccionese il campione italiano di spinta Skeleton. "Tra 4 anni sogno di andare alle Olimpiadi"

Si riconferma Campione Italiano di spinta di Skeleton con un tempo di 9"34 sul pistino "Renzo Alverà" tra le montagne di Cortina D’Ampezzo

Marvin Moscara, 25enne riccionese da qualche anno in forza alla società di Misano Atletica Santamonica, si riconferma Campione Italiano di spinta di Skeleton con un tempo di 9"34 sul pistino "Renzo Alverà" tra le montagne di Cortina D’Ampezzo. La gara, che come in inverno vede sommare i tempi di due prove, è l’unico appuntamento estivo ufficiale di questa disciplina olimpica che si svolge sulle piste di bob sparse in giro per il mondo. Nello Skeleton si spinge la slitta per poi salirci sopra con la testa avanti, scivolando a più di 130 km/h tra le insidiose curve della pista, col viso a pochi centimetri dal ghiaccio e il casco come unica protezione. Uno sport fatto di adrenalina e concentrazione, in cui la parte atletica é fondamentale per guadagnare da subito un vantaggio sugli avversari.

“Inizia oggi un percorso lungo 4 anni che spero mi porti alle Olimpiadi - racconta Moscara - Ho tanto da imparare nella guida della slitta, ma una spinta potente sarà il mio asso nella manica. Quest'estate i miei allenatori, Licia Pari e Alessandro Fabbri dell’Atletica Santamonica, hanno stravolto il programma per fronteggiare degli infortuni e nonostante il risultato non fosse scontato  abbiamo sempre creduto in questa medaglia. Devo ringraziare anche Andrea Gallina e tutto lo staff tecnico della nazionale, il fisioterapista Mirko Pari, il nutrizionista Giacomo Fattori: la vittoria del singolo é in questo caso un traguardo condiviso". Per Marvin la preparazione continua, appuntamento il prossimo autunno sul ghiaccio, vero banco di prova di questo incredibile sport.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' un riccionese il campione italiano di spinta Skeleton. "Tra 4 anni sogno di andare alle Olimpiadi"

RiminiToday è in caricamento