rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Motociclismo

Superbike, paura per Rinaldi: cade e batte la testa, ma domenica sarà al via. La pioggia rovina i piani di Bulega

“Sono dispiaciuto per la caduta, soprattutto perché non sono riuscito a vedere come sarebbero andate le cose", spiega il pilota di Santarcangelo

Porta poche gioie ai piloti riminesi il sabato di Mandalika, teatro questo weekend del secondo round del mondiale Superbike. Dopo un venerdì molto buono ed una qualifica positiva (P4), la gara di Michael Ruben Rinaldi è durata poche centinaia di metri: partito bene, alla prima curva non è riuscito a controllare la moto, cadendo e sbattendo la testa. Il controllo medico ha escluso complicazioni e Rinaldi sarà regolarmente in pista domenica.

“Sono dispiaciuto per la caduta, soprattutto perché non sono riuscito a vedere come sarebbero andate le cose - spiega il pilota di Santarcangelo -. Visto l’andamento della gara credo che avremmo potuto senz’altro combattere per il podio e per questo sono doppiamente amareggiato. Per fortuna la caduta non ha avuto conseguenze né per me né per gli altri piloti in pista. Il potenziale, dopo le prove  era alto. Adesso dobbiamo solo pensare a fare delle belle gare domenica”. La vittoria è andata al compagno di squadra Alvaro Bautista davanti alle Yamaha di Toprak Razgatlioglu e Andrea Locatelli. 

Sabato poco soddisfacente in Supersport per Nicolò Bulega. Dopo aver conquistato la sua prima Pole Position, una leggera pioggia caduta durante lo schieramento in griglia ha rovinato i suoi piani. Sulla pista insidiosa, infatti, il feeling del pilota italiano non è stato dei migliori. Nei primi due giri Bulega ha perso la possibilità di lottare per il podio, riuscendo comunque a limitare i danni chiudendo in quinta posizione.

“Sono molto contento per la prima pole position ma in gara non sono riuscito a spingere come volevo - le parole di Bulega -. Facevo molta fatica in determinati settori e questo non mi ha permesso di poter attaccare per recuperare posizioni dopo i primi due giri difficili. Senza dubbio dobbiamo lavorare per migliorarci in vista di Gara-2". La vittoria è andata a Can Oncu davanti a Federico Caricasulo e Niki Tuuli. Male anche Stefano Manzi, solo settimo con la Yamaha. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbike, paura per Rinaldi: cade e batte la testa, ma domenica sarà al via. La pioggia rovina i piani di Bulega

RiminiToday è in caricamento