rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Altro

La favola è finita, Lucia Bronzetti si arrende a sua maestà Ash Barty ed è fuori dagli Australian Open

Senza storia il match contro la numero uno del mondo, Lucia torna però a casa con grande entusiasmo e fiducia dopo un torneo strepitoso

La sfida alla numero uno del mondo, il match rincorso fino a pochi giorni fa solamente nei migliori dei sogni, dura nemmeno un’ora. Il match tra Lucia Bronzetti e sua maestà Ash Barty dura appena 52 minuti. L’australiana, nei suoi Australian Open, la risolve in due set 6-1, 6-1 mostrando tutta la sua potenza e il suo talento.

Nei fatti non c’è mai partita, è un predominio assoluto, ma Lucia Bronzetti torna a casa dall’Australia con un grande sorriso. Si chiude così l’avventura nel primo Slam, l’ingresso meritano nel tabellone principale dopo aver superato con disinvoltura le qualifiche, poi la vittoria nel primo turno sulle ali dell’entusiasmo contro la russa Varvara Gracheva. Un percorso che consentirà a Lucia di fare un importante passo in avanti in una classifica Wta che continua a sorridere. Basti pensare che lo scorso anno è valso una scalata di 200 posizioni. E ci sono ancora margini di crescita.

Il match contro la regina di casa Ash Barty è senza storia. Anche le favole più belle sono destinate a finire. Nulla Lucia può fare contro la numero uno del ranking. Nel primo set la Barty parte con un 5-0, che poco dopo si tramuta in 6-1. Anche il secondo set non promette colpi di scena, l’australiana chiude con 8 ace, l’86% dei punti vinti con la prima in battuta e il 57% con la seconda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La favola è finita, Lucia Bronzetti si arrende a sua maestà Ash Barty ed è fuori dagli Australian Open

RiminiToday è in caricamento