Ancona mette i brividi alla Rinascita: decisivi i canestri di Rinaldi

Coach Bernardi deve ringraziare san Tommaso Rinaldi, decisivo nel finale

L'Albergatore Pro vince con non pochi brividi anche contro l’Ancona di Niccolò Rinaldi per 77-70. Avanti 26-19 nel primo e 20-12 nel secondo, i biancorossi hanno subìto il ritorno dei marchigiani, arrivando a solo due punti dai padroni di casa con una bomba di Centanni (70-68). Coach Bernardi deve ringraziare san Tommaso Rinaldi, decisivo nel finale: il play prende per mano squadra, mantiene il sangue freddo e regala i canestri decisivi per il 77-70 finale. Tommy vince il duello col fratello Niccolò e scalda un Flaminio tutto cuore che attende con fibrillazione il derby con i Tigers a Cesena mercoledì sera. I biglietti saranno acquistabili direttamente al Palazzetto cesenate al costo di 10 euro, bambini fino a 14 anni gratis. La società comunica inoltre che "vista la comunicazione del Ministero dell'Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza, per motivi di ordine e sicurezza pubblica, la gara tra Albergatore Pro Rimini e Aurora Basket Jesi di domenica 20 ottobre (quinta giornata di andata) è stata posticipata alle ore 20:30".

La partita

Pronti via ed è subito spettacolo tra i fratelli Rinaldi che, per la prima volta contro in una gara ufficiale, fanno la voce grossa in attacco sotto canestro ed oltre l'arco, ma RBR si affida anche a Ramilli e Francesco Bedetti e riesce ad allungare. Centanni prova a tenere a galla i suoi, ma Ambrosin e Moffa escono benissimo dalla panchina e portano Rimini in doppia cifra di vantaggio. Nel terzo quarto Luca Bedetti s'invola numerose volte al ferro con la sua potenza ed Albergatore Pro veleggia sul +24. Sembra finita, ma Broglia è costretto a lasciare la partita per cinque falli e Rivali prende una dolorosa botta alla caviglia; il subentrato Pesaresi viene utilizzato forse oltre le intenzioni del Coach considerato l'infortunio rimediato in settimana durante un allenamento. Ancona prende fiducia e con la tripla di Niccolò Rinaldi comincia a rosicchiare sempre più punti ai biancorossi. Centanni colpisce da tre ed in men che non si dica gli ospiti sono sul -6 col canestro di Quaglia. Per fortuna Rivali ce la fa e torna in campo per guidare ancora i suoi, ma all'improvviso Demarchi infila due triple consecutive che portano gli ospiti ad un possesso di distanza. Rimini non si fa prendere dal panico e gestisce gli ultimi minuti da grande squadra, grazie anche e sopratutto alle giocate di Rivali e Tommaso Rinaldi che mettono in ghiaccio il risultato con i tiri liberi. 

Albergatore Pro RBR-Luciana Mosconi Stamura Il Campetto Ancona 77-70 (parziali 26-19, 46-31, 64-50)

TABELLINO RBR: Rinaldi T. 20 (9/13, 0/1), Bedetti F. 13 (5/8, 0/1), Bedetti L. 11 (5/9, 0/1), Ramilli 8 (1/2, 2/3), Ambrosin 8 (4/5), Rivali 7  (2/2), Moffa 4 (2/2, 0/2), Pesaresi 2 (1/2, 0/3), Bianchi 2 (1/2, 0/2), Broglia 2 (1/1), Vandi, Guziur NE. All. Bernardi, Brugè, Middleton.

TABELLINO ANCONA: Rinaldi N. 19 (3/5, 4/10), Quaglia 18 (6/9, 0/2), Centanni 12 (0/5, 4/5), Demarchi 10 (1/2, 2/4), Timperi 6 (2/3, 0/2), Ferri 5 (2/5, 0/4), Redolf (0/2), Monina, Baldoni, Anibaldi NE. All. Regini, Pancotto, Bigi, Mele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Roberto Casadei, un cantore della Romagna

  • Stroncato da un malore durante la pedalata, ciclista perde la vita in strada

  • Metromare, i primi due giorni corse gratis per tutti

  • L'acqua alta invade spiagge, il porto e l'area del Ponte di Tiberio

  • Picchiata dal marito costretta a un escamotage per chiedere aiuto ai carabinieri

  • Guida senza patente e fornisce le generalità della gemella sperando di farla franca

Torna su
RiminiToday è in caricamento