Moto3, Bezzecchi e Bastianini di nuovo a podio dietro uno straordinario Martin

Cavalcata solitaria dello spagnolo e remuntada per il pilota riminese della Redox PruestelGP ancora in lotta per il titolo mondiale

Cavalcata solitaria ad Aragon per Jorge Martin (Del Conca Gresini Moto3) con il pilota spagnolo che mette a segno la doppiatta di pole e vittoria seguito da un buon Marco Bezzecchi (Redox PruestelGP), secondo dopo una remuntada dalla dalla sesta fila, e dall'altro riminese Enea Bastianini (Leopard Racing). Il centauro della Redox PruestelGP, penalizzato in griglia e costretto a risalire dalla 18esima posizione, è stato il protagonista dei primi giri: chiaramente più veloce di tutti i piloti davanti a lui, Bezzecchi ha recuperato 11 posizioni in meno di quattro tornate.  Dopo la remuntada, il riminese ha prima tirato il fiato, recuperato un minimo di gomma per poi provare a lanciarsi e andare in fuga: l'obiettivo non era quello di riprendere Martin ormai scappato via, ma quello di allungare sul gruppone e evitare problemi nei giri finali. In una gara piena di rimonte da sottolineare anche l'ottima risalita di Bastianini che, in sei giri, è passato dalla 15esima alla terza posizione. Per Bezzcchi un secondo posto che, coi venti punti messi in cassaforte, ha impedito al rivale Martin di mettere a segno la fuga in ottica campionato: attualmente i due sono separati da 13 punti mentre, Batianini, è risalito alla quarta posizione.

Degli altri riminesi impeganti nella Moto3, Andrea Migno (Angel Nieto Team Moto3) ha terminato il Gp di Aragon 12esimo dopo che, sulla griglia di partenza, era finito nella 27esima casella a seguito della penalizzazione. Nicolò Bulega (SKY Racing Team VR46), 21esimo al via, è riuscito ad arrivare alla zona punti chiudendo 14esimo. Costretto al ritiro, invece, il cattolichino Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse).

“Non sono d’accordo - ha esordito Enea Bastianini - con la penalizzazione ricevuta, soprattutto non capisco perché non ce l’abbiamo detto ieri, come avviene di solito in questi casi. Invece la comunicazione ci è giunta pochi minuti prima del Warm Up, senza avere il tempo e il modo di appellarci fornendo la mia versione dei fatti, né tantomeno di visionare la prova video. Rispetto le decisioni della Race Direction, ma in quest’occasione non sono d’accordo: ho fatto il mio tempo senza alcuna scia. Peccato, perché oggi eravamo competitivi e potevamo vincere la gara. Ho dovuto spingere molto all’inizio per riuscire a recuperare più posizioni possibili: alla fine è stata anche emozionante e mi sono divertito. Nella seconda parte ho dovuto gestire anche l’usura degli pneumatici. Ho guadagnato 1 posizione in più in classifica mondiale, tireremo le somme a fine Campionato.”

"E' stata una buona gara e abbiamo fatto una bella rimonta - ha spiegato Migno. - Abbiamo dato il massimo e dopo quattro complicate gare stiamo tornando a un buon livello. Nelle prossime tappe speriamo di fare un altro passo avanti per finire la stagione al meglio". "Non è stata la domenica che immaginavo - è l'amaro commento di Bulega. - In qualifica ero rimasto nella Top15, ma la penalizzazione ha complicato le cose e, i primi giri, con il serbatoio pieno, ho fatto fatica a tenere il ritmo. Giro dopo giro, prendevo sempre più feeling e ho chiuso bene nella seconda metà di gara. Dobbiamo continuare a lavorare su questo aspetto per continuare a migliorare e ad avvicinarci".

Quella di Aragon è stata l'ultima tappa in Europa e, il circus, si trasferirà adesso nel Far East per le quattro gare che si disputeranno in Thailandia (7 ottobre), Giappone (21 ottobre), Australia (28 ototbre) e Malaysia (4 novembre). La classifica generale di Moto3 vede Martin mantenere la leadership del campionato con 191 punti tallonato da Bezzecchi (178) e da Di Giannantonio (150). Quarta posizione per Bastianini a 133 punti mentre, degli altri riminesi, troviamo Migno in decima posizione (71 punti), Antonelli 13esimo (56 punti) e Bulega 25esimo con 9 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento