Baseball, "bella" amara: i Pirati lasciano a Parma la finale scudetto

La partita era iniziata per i Pirati che contro il partente ducale Ulfrido Garcia trovano il punto del vantaggio grazie al solo homer del miglior battitore neroarancio in post season Ustariz (1-0)

Il Rimini Baseball esce sconfitto di misura nella decisiva gara5 per 2-1 contro il Parma Clima che così conquista la qualificazione alla Finale Scudetto dove affronterà l’UnipolSai Bologna. La partita era iniziata per i Pirati che contro il partente ducale Ulfrido Garcia trovano il punto del vantaggio grazie al solo homer del miglior battitore neroarancio in post season Ustariz (1-0). Il gioco sembra incanalarsi nel verso giusto, ma incredibilmente gli uomini di Ceccaroli al terzo inning con i corridori agli angoli e un out non concretizzano.

Nella riprese seguente la musica non cambia, la valida di Angulo e la base ball guadagnata da Ustariz vengono sfruttate da Batista che con un perfetto bunt di sacrificio sposta i corridori in posizione punto, poi l’intenzionale a Celli riempie tutte le basi. Ma Garcia sarà glaciale nel mettere strike-out Molina e Di Fabio per un’altra occasione sprecata. Il quinto attacco riminese inizia col singolo di Noguera e il bunt di sacrificio di N. Garbella, poi a Romero viene concessa l’intenzionale. Sale in pedana il manager parmigiano Poma che decide di inserire la stella Casanova al posto del partente Garcia. Il califfo cubano viene accolto dal fortunoso singolo di Angulo che colma le basi, ma sarà fenomenale nel lasciare al piatto Ustariz e far battere addosso facilmente Batista. Ennesima possibilità offensiva mandata all’aria in casa Rimini. Da qui in avanti la gara prende l’inerzia opposta. Al settimo il partente neroarancio Ruiz sul conto pieno viene castigato come in gara1 dal fuoricampo di Sambucci che impatta il risultato (1-1).

Dopo l’out di Poma, Morejon tocca un singolo che pone fine alla buona prestazone di Ruiz. Al suo posto sale Hernandez. Il neo entrato affronta Paolini che arriva salvo in prima su errore del seconda base Noguera, poi dopo il k di Scalera, Koutsoyanopulos si guadagna la base ball che rimpie tutti i cuscini. Ma Desimoni batterà una comoda rimbalzante in diamante. All’ottavo si manifestato le ultime speranze dei padroni di casa, Ustariz si guadagna la base ball, ma Batista batterà una radente in doppio gioco. Celli colpisce un triplo che riaccende qualche possibilità di segnare il punto, ma Molina sarà frettoloso e poco disciplinato nel box di battuta girando il primo lancio del pitcher ducale. Al nono arriva il sorpasso ospite, Poma è salvo sul secondo errore difensivo di Noguera della serata, poi Morejon lo porta in seconda con la smorzata di sacrificio.

La valida interna di Paolini spinge il compagno in terza. Sale Kelly sulla collinetta al posto di Hernandez. L’olandese commette sul conto di Scalera, che tenta lo squeeze play, il lancio pazzo che farà arriva al piatto Poma per il punto decisivo (1-2). Beffa atroce. Al cambio di campo Casanova completa subito due out, poi la valida di N. Garbella tiene un attimo in vita i suoi, ma il lanciatore cubano del Parma Clima lascia al piatto Romero. Festa ducale Parma vola in Finale Scudetto. I Pirati terminano la stagione in malo modo dominati in tre partite da Casanova. Parma cinico e spietato, mentre i Pirati hanno sprecato troppo in attacco in questa serie vanificando così una stagione tutto sommato fin qui positiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento