Baseball, finale di Coppa: ai Pirati non riesce l'impresa

Olandesi che così conquistano così il Trofeo come da pronostico, per il secondo anno consecutivo non perdendo mai (5 vittorie su 5). Una partita che ha avuto ben poca storia fin dall’inizio.

Il Rimini Baseball non riesce nemmeno questa volta a centrare l’obiettivo Europeo facendosi superare dai padroni di casa del Neptunus Rotterdam per 5-0. Olandesi che così conquistano così il Trofeo come da pronostico, per il secondo anno consecutivo non perdendo mai (5 vittorie su 5). Una partita che ha avuto ben poca storia fin dall’inizio. Andiamo con ordine. Inizia la gara con i partenti designati Yntema e il grande ex Kelly. Partono bene i Pirati al primo inning, dopo l’out di Noguera, Garbella tocca un singolo. Si presenta Romero nel box di battuta. L’arbitro capo tedesco Waider dà il via ai lanci sullo slugger dei neroarancio. Dopo la valida del battitore venezuelano entra in campo il manager dei Neptunus Jaarsma che va a reclamare per la mazza di Romero. Gli arbitri vanno dalla commissione tecnica e dopo essersi consultati decretano che la mazza sia “irregolare” (non omologata) e quindi per regola Romero viene espulso. Una batosta psicologica che gli uomini di Ceccaroli hanno pagato a carissimo prezzo senza riuscire ad esprimere più di tanto una reazione. Anche se il rammarico dei due attacchi al secondo e al terzo inning rimane con le due battute in doppio gioco di Llewellyn e Zappone. Di fatto la finale dei Pirati finisce colpevolmente qui. Mentre Rotterdam galvanizzata dal vantaggio e dal pubblico amico ha condotto la partita senza troppi problemi. Yntema completerà la shutout lanciando nove riprese di buon livello (104 lanci). La durata dell’incontro la dice lunga sulla poca consistenza in campo dei Pirati (appena 2 ore e 4 minuti di gioco!) crollati mentalmente dopo l’episodio iniziale. Finale a parte, per i neroarancio è stata comunque una prova collettiva soddisfacente in questo difficile Torneo Europeo dove si sapeva che il Neptunus era la squadra da battere. Adesso bisognerà pensare solo ed esclusivamente al Campionato Italiano ricaricando prima di tutto le energie psico-fisiche in vista dell’impegno in trasferta sul diamante del Nettuno City (Sabato 16 ore 15.30 e 20.30).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento