Baseball, playoff scudetto: Rimini reagisce subito. Venerdì il primo match point

Il prossimo weekend le Italian Baseball Series si trasferiranno nuovamente al Falchi di Bologna per gara6 in programma venerdì sera (ore 20.30)

Il Rimini Baseball reagisce prontamente alla sconfitta subita in gara4 battendo l’UnipolSai Bologna per 4-0 portandosi così nuovamente in vantaggio nella serie Scudetto per 3-2. Il grande protagonista della serata di sabato è stato senza dubbio il partente dei Pirati Corradini (9.0ip 6v 5so 123 lanci) autore di una prova straordinaria. Il lanciatore veronese ha completato l’intera gara senza subire nessun punto dimostrando grande controllo e freddezza nei momenti più delicati.

La svolta dell’incontro è avvenuta alla quinta ripresa di gioco dove Rimini con due uomini sulle basi (e un solo eliminato) è passata a condurre le ostilità grazie alla valida di Santora, poi il line-drive (fuoricampo) da tre punti dello slugger venezuelano Romero ha decretato l’allungo decisivo. Sul fronte ospite buona la prova del partente De Santis (7.0ip 7v 1bb 3so 4pgl), sottotono e poco concrete le mazze della formazione biancoblù nonostante le 6 valide battute (Rimini 7), anche se il grande merito come detto in precedenza è stato di Corradini ben supportato in difesa da tutti i compagni.

Il prossimo weekend le Italian Baseball Series si trasferiranno nuovamente al Falchi di Bologna per gara6 in programma venerdì sera (ore 20.30). I Pirati essendo in vantaggio per 3-2 si giocheranno il primo match point, in caso contrario il giorno seguente si disputerà la definitiva gara7 che assegnerà il Titolo di Campione d’Italia sempre sul diamante bolognese.

La cronaca - Nelle prime due riprese i due pitcher partenti Corradini e De Santis non avranno grossi problemi a contenere i rispettivi attacchi concedendo praticamente nulla. Al terzo i Pirati vanno vicinissimi al vantaggio, Spinelli batte valido e sul tentativo di bunt di Bertagnon, il ricevitore bolognese Rodriguez prova l’assistenza in seconda, tutti salvi. Con zero out però il lanciatore dell’UnipolSai De Santis chiuderà alla grande eliminando Zileri, Santora e Romero.

A fine quarto Rimini non trova la giocata giusta per sbloccare la partita, Salazar tocca un singolo, Mazzanti batte una facile volata a destra, mentre Chiarini realizza un singolo sul conto pieno che sposta il compagno in terza. Ma la ripresa terminerà con la linea di Gomez (al primo lancio) che finirà nel guanto del seconda base felsineo Vaglio, il quale non avrà problemi a completare il doppio gioco difensivo (sull’azione Chiarini eliminato fuori base).

Al quinto Bologna si fa viva col singolo di Oeltjen, poi spostato in seconda dal bunt di sacrificio di Sabbatani. Con il corridore in posizione punto il pitcher riminese Corradini riuscirà a non concedere altro eliminando Grimaudo e Malengo (bella giocata difensiva di Mazzanti) in due soli lanci. Al cambio di campo gli uomini del manager Catanoso assestano la spallata che si rivelerà decisiva per le sorti dell’incontro, Spinelli batte valido, Bertagnon incassa lo strike-out, mentre Zileri viene colpito.

Ci pensa il puntuale singolo di Santora a portare in vantaggio Rimini (1-0), dopo di lui si presenta nel box Romero che realizzerà il fuoricampo da tre punti che firma l’allungo (4-0), poi l’attacco si chiuderà con le due eliminazioni di Salazar e Mazzanti. Nella ripresa successiva la formazione bolognese spreca l’unica vera opportunità per rientrare in gara, dopo l’out di Infante, Fuzzi è salvo sull’errore difensivo di Gomez, Liverziani batte una valida a destra.

La rimbalzante in scelta difesa di Rodriguez consente a Fuzzi di giungere in terza base, e il colpito su Vaglio riempie tutti i sacchetti. Primo momento caldo per Corradini, che però sarà glaciale mettendo a segno il provvidenziale ‘k’ sul mancino Oeltjen. Al settimo c’è un doppio cambio difensivo per l’UnipolSai, in pedana è salito Panerati al posto di un positivo De Santis, mentre Vaglio è costretto ad abbandonare la gara per la forte contusione al gomito patita in precedenza, al suo posto dentro D’Amico (Fuzzi spostato in seconda base).

La partita scorre via liscia, ma nel finale le mazze bolognesi provano a rientrare in corsa, D’Amico viene eliminato in diamante, Oeltjen tocca un singolo e poi ruba la seconda, sulla valida di Sabbatani giunge fino in terza. Situazione di corridori agli angoli e un solo out sul tabellone, sale la tensione tra il pubblico riminese presente sugli spalti, ma Corradini perfezionerà con grande maestria gli ultimi due ‘sforzi’ eliminando Grimaudo al piatto e facendo battere a Malengo una facile ground ball su Mazzanti. Vittoria dei Pirati per 4-0 shutout e complete game per uno strepitoso Corradini che fa impazzire di gioia i tifosi neroarancio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento