Baseball, Rimini espugna in gara1 il diamante di Serravalle

Sabato era la serie si concluderà sul diamante riminese allo Stadio dei Pirati (playball ore 20.30) per la conclusiva sfida del sesto weekend di regular season.

Il Rimini Baseball espugna in gara1 il diamante di Serravalle vincendo largamente per 13-4 contro la T&A San Marino. In una bella serata sul Monte Titano è andata in scena una gara che fino al quarto inning si è giocata sul filo dell’equilibrio, poi le mazze neroarancio aiutate anche da una difesa sammarinese tutt’altro che impeccabile hanno confezionato il big inning da 5 punti che ha indirizzato il match in favore degli uomini di Ceccaroli. La formazione riminese anche in questa serata ha confermato il trend positivo nel box di battuta con 17 valide realizzate contro lanciatori avversari di assoluto livello che però, hanno faticato più del previsto. E pensare che, al primo inning la squadra guidata da Chiarini sfrutta in pieno l’errore di Di Fabio producendo subito due punti che sembravano poter tenere davanti la T&A. Ma, lo stesso Di Fabio si rifarà alla grande in battuta realizzando due valide pesanti e decisive (primo punto al 2°inning) che permettono ai suoi di siglare il nuovo pareggio al quarto (2-2), poi il singolo di Romero decreta il definitivo sorpasso (2-3). Nella parte alta della quinta ripresa Angulo si guadagna la base ball che pone fine all’opaca prestazione del partente sammarinese Jimenez. Al suo posto entra il connazionale Garate che avrà un impatto decisamente negativo sulla gara dove concederà 4 valide (2 doppi) più 2 errori difensivi commessi dalla difesa titana per un totale di 5 punti (2-8). Nell’ultimo terzo di gara Rimini segna altre 5 segnature sui tre rilievi utilizzati dallo staff tecnico sammarinese dimostrando così una netta superiorità di rendimento nel box. Dall’altra parte, bene il partente neroarancio Ruiz (89 lanci) che ha riscattato in pieno la prestazione negativa della settimana precedente di Nettuno ottenendo la sua terza vittoria personale, poi Bassani e Marquez hanno portato a termine il successo senza troppi problemi. Le uniche due note stonate della serata in casa Pirati sono senza dubbio qualche corsa sulle basi sbagliata da parte dei corridori (3 out regalati agli avversari) e il piccolo problema fisico accusato dall’interbase Angulo uscito precauzionalmente all’inizio del quinto inning ben sostituito dall’utility Zappone. Sabato era la serie si concluderà sul diamante riminese allo Stadio dei Pirati (playball ore 20.30) per la conclusiva sfida del sesto weekend di regular season. Probabili partenti, Logan Duran per Rimini e Quevedo per la T&A San Marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento