Basket, ora si può iniziare la festa: i Rose&Crown conquistano la serie D

Dopo 6 anni dalla conquista della Promozione, i biancoverdi raggiungono una categoria storica, e sulle tribune impazza il tifo

Nella seconda gara degli spareggi promozione, i Rose & Crown Villanova Tigers cadono per 72-56 contro Basket Reggio, al termine di un match passato quasi sempre all’inseguimento da parte degli uomini di coach Rustignoli. E’ una sconfitta su cui splende il sole, però: grazie alla netta vittoria della prima partita contro Bianconeriba Baricella (37-78), i neroverdi conquistano ugualmente la matematica promozione in serie D.

Andando in cronaca, il primo quarto è tutto di marca reggiana, con Giudici e Croci che cannoneggiano dall’arco, mentre dall’altra parte le tigri stentano a trovare buone soluzioni. Solo l’ingresso di Tommaso Guiducci e una stretta in difesa permettono ai neroverdi di avvicinarsi nel punteggio alla prima sirena.

L’inerzia rimane in mano ai riminesi anche nel secondo parziale: un possesso alla volta, i Tigers prima si riavvicinano, grazie ad un buon lavoro in difesa, poi con Di Giacomo e Saccani sorpassano poco prima dell’intervallo: alla pausa lunga il tabellone recita 26-27.

Al rientro dagli spogliatoi, il momento chiave: i Tigers partono forte, con la rubata di Panzeri che sembra poter dare l’abbrivio ai suoi. Dall’altra parte, però, Cantergiani fa il diavolo a quattro e segna quattordici punti pressoché consecutivi, capitalizzando al massimo anche l’antisportivo subito. Le bombe di Panzeri e Bronzetti tengono Villa Verucchio a contatto, ma l’inerzia del match sembra aver cambiato padrone.

Una decisa spallata sembra darla un chirurgico Croci che, nell’ultimo quarto, inizia con un siluro da otto metri, portando il divario oltre la doppia cifra. Di Giacomo e compagni, però, non mollano, pur faticando terribilmente. A 5’ dal termine, l’episodio che decide la partita: sul 54-45, Saccani tira da tre; la palla entra interamente nel cerchio, ma poi viene sputata dal fondo di una retina più volte rattoppata nel prepartita. Secondo gli arbitri il canestro non è valido: così, dal potenziale -6, Giudici segna i liberi del +11, che diventa +14 ancora con Croci. I Tigers finiscono qui, poi è tempo di fare i conti; quei conti che, alla fine, decretano la promozione in serie D al termine di una infinita cavalcata, di una regular season passata in testa dalla prima all’ultima giornata e di un playoff da 6-0, che hanno portato la squadra del presidente Meluzzi ad una storica promozione nel primo campionato regionale.

“Abbiamo raggiunto un grande traguardo, una promozione in serie D che non era facile, né tantomeno scontata – esulta coach Valerio Rustignoli – l’abbiamo raggiunta con la forza del gruppo, grazie al prezioso contributo di ognuno dei quindici ragazzi della nostra squadra. L’abbiamo raggiunta rialzandoci ogni volta dopo le poche, ma pesanti sconfitte che abbiamo patito durante l’anno, mostrando quella resilienza di cui oggi si parla molto. Lo abbiamo fatto grazie alla spinta di un intero paese, che ci ha accompagnato per tutta la stagione, ma che, in queste fasi finali, si è stretta attorno a noi con un calore e una partecipazione davvero unici. Nonostante la sconfitta, ci siamo regalati una serata davvero fantastica”.

Al termine, sul parquet il cup de theatre: l’over DI Giacomo con i figli e moglie al seguito espone lo striscione: “La mia carriera finisce qui, in serie D. Grazie Tigers”.

Promozione – Spareggi Promozione – Gara2

Basket Reggio – Rose & Crown Villanova Tigers 72-56

(19-12; 26-27; 50-45)

Reggio: Canuti 11, Coloretti 1, Generali 6, Boselli 5, Volpicelli, Ward, Croci 20, Morelli, Giorgino 2, Cantergiani 16, Giudici 10, Galvano 1. All. Boni.

Tigers: Di Giacomo 9, Bronzetti 3, Panzeri 10, Buo A. 8, Ambrassa 3, Guiducci F., Semprini, Guiducci T. 7, Rossi A. 2, Serpieri 4, Saccani 10, Bollini. All. Rustignoli.

Arbitri: Albertazzi e Guardigli

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento