rotate-mobile
Basket

Troppa Pistoia per questa RivieraBanca. La Rbr sconfitta al Pala Carrara

Sul parquet del palaCarrara, dove in questa stagione non ha osato vincere ancora nessuno, cade pur provando a giocare a viso aperto anche Rimini

Troppa Giorgio Tesi Group per la Rivierabanca. Sul parquet del palaCarrara, dove in questa stagione non ha osato vincere ancora nessuno, cade pur provando a giocare a viso aperto anche Rimini. Nel giorno in cui coach Mattia Ferrari è costretto a rinunciare al suo centro titolare Derek Ogbeide (colpo al ginocchio, si conta per un completo recupero in vista di mercoledì con San Severo) e Francesco Bedetti out dopo 3 minuti anche lui per i postumi di un colpo, i biancorossi provano con le unghie e con i denti a restare in partita, senza però stare avanti se non nel 3-0 iniziale (79-62 il finale). A spingere l’Rbr ci provano soprattutto i suoi supporter, super calorosi e vicini alla squadra per tutti e 40 i minuti, regalando al settore ospiti uno splendido colpo d’occhio.

Con Ogbeide fermo ai box, coach Ferrari prova a mischiare le carte, abbassando il quintetto con Masciadri e D’Almedia al fianco di Tassinari, Johnson e Bedetti. Si parte con lo 0-3 di Masciadri dall’angolo, ma sono i padroni di casa a prendere in mano le redini della partita: con maggiore solidità e tanta energia piazzano un parziale di 14-0. Sono fattori Copeland e Del Chiaro. Rimini prova a prendere le contromisure con Landi e Meluzzi, ma al 10’ l’Rbr è al freddo dei -11 (20-9).

L’inerzia non cambia nella seconda frazione, è sempre la Giorgio Tesi Group a gestire la cronologia. Nella seconda parte del quarto i biancorossi provano a rimetterla in piedi: un tiro in sospensione di Johnson vale il -9 (30-21) a 2’46 dalla pausa lunga, poi un guizzo da tre di Meluzzi dice -8 (32-24). Ma è illusorio, Pistoia torna a macinare certezze, parziale di 7-0 con Saccaggi e Della Rosa e l’Rbr si ritrova al freddo dei -15 (39-24). Si torna negli spogliatoi sul 39-27.

Nella ripresa Pistoia prova e riesce anche ad allungare. La forbice si amplia, a più riprese fino al -18 come sul 47-29 di Del Chiaro e sul 53-35 con Saccaggi a bucare in penetrazione. Il periodo scorre via veloce, i sussulti di Landi non bastano. Il quarto si chiude con il massimo vantaggio Pistoia 65-42, con la tripla di Copeland.

Si entra negli ultimi dieci minuti e psicologicamente tutto diventa facile per Pistoia. I toscani scrivono anche il 73-44 con Pollone. Johnson si danna per tenere a galla i suoi, ma in casa la Giorgio Tesi Group è davvero un fiume in piena spinta da grande fiducia. Resta solo più da definire il risultato finale, termina 79-62.

Per il 14° turno (prima di ritorno) la Rivierabanca Rimini tornerà in campo mercoledì (21 dicembre) al Flaminio (palla a due alle 20,30) contro l’Allianz Pazienza San Severo.

Giorgio Tesi Group PistoiaRivierabanca Rimini 79-62 (20-9, 39-27, 65-42)

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Della Rosa 13, Copeland 10, Farinon, Saccaggi 9, Del Chiaro 15, Magro 7, Allinei, Pollone 8, Varnado 12, Wheatle 5. All.: Brienza.

RIVIERABANCA RIMINI: Tassinari, Anumba 11, Meluzzi 8, Scarponi 4, Masciadri 5, D’Almeida, Bedetti, Johnson 24, Ogbeide, Landi 10. All.: Ferrari, Middleton, Zambelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppa Pistoia per questa RivieraBanca. La Rbr sconfitta al Pala Carrara

RiminiToday è in caricamento