rotate-mobile
Basket

La Rivierabanca lotta ma non basta. Udine vince all’overtime

A un passo dall’impresa. Reduce dalle vittorie contro Cento e Ferrara, la Rivierabanca lotta come un leone e cede al Carnera solo dopo un tempo supplementare.

A un passo dall’impresa. Reduce dalle vittorie contro Cento e Ferrara, la Rivierabanca lotta come un leone e cede al Carnera solo dopo un tempo supplementare. La vince l’Old Wild West Udine di una lunghezza (81-80 il finale) dopo che il tempo regolamentare era terminato sul 73 pari. Nell’overtime dopo la tripla realizzata da Jazz Johnson del -1, a pesare è stato un errore di Ogbeide. Ma mai come in questa occasione l’Rbr ha dato grandi segnali di competitività e compattezza, al cospetto di una corazzata che può contare su un roster di esperienza e con tante alternative. Il tempo regolamentare si era chiuso con i due liberi di Briscoe, dopo che Johnson aveva segnato i due punti del 71-73. Jazz alla fine chiude con 31 punti, suo miglior bottino in campionato da quando veste la maglia della Rivierabanca. Per coach Mattia Ferrari chiudono in doppia cifra anche Anumba con 16 punti e Ogbeide con 18.

E’ Johnson a siglare il primo canestro della serata (0-2), mentre Gentile rompe il ghiaccio per i padroni di casa (2-2). A 4'31" dal termine del primo quarto nuova situazione di parità con Monaldi che segna i primi punti personali (8-8) e due minuti più tardi Briscoe riporta avanti l’Old Wild West (14-13). Coach Mattia Ferrari chiama il timeout e al rientro Meluzzi fa 2/3 dalla lunetta (14-15). RivieraBanca prende coraggio e nel finale si porta sul +6 grazie ad Anumba e Landi (14-20). Gentile accorcia (16-20), Gaspardo spreca (0/2 dalla lunetta e Briscoe chiude il primo periodo sul 18-20.

In avvio di secondo quarto Anumba porta nuovamente a 6 le lunghezze di distacco dai friulani (18-24). Ma l’Old Wild West rientra subito in partita e dopo tre minuti e 28 secondi di gioco rimonta lo svantaggio grazie a Sherrill (27-25). Antonutti e Gentile dalla lunetta mantengono il parziale aperto, portando a 11 i punti consecutivi realizzati dai bianconeri (31-25). RivieraBanca interrompe la striscia dei padroni di casa con Ogbeide (31-27) e Johnson (31-30), ma l’Apu con le bombe di Gaspardo e Monaldi chiude il primo tempo sul +5 (39-34).

Al rientro dall’intervallo l’Apu Udine allunga ulteriormente con Briscoe, a segno dall’area (41-34). La guardia Usa subisce anche il fallo di Johnson e trasforma il libero aggiuntivo per il +8 bianconero (42-34). Gentile realizza il +10 (44-34) e Pellegrino dall’arco emoziona il Carnera con la tripla del +13 (47-13). RivieraBanca si affida alle iniziative di Johnson (47-37), ma non basta. Nella seconda metà del terzo quarto la formazione di coach Ferrari riduce il gap (56-48). A 2 minuti e 25 secondi Sherrill segna dall’area (58-48), così come Briscoe con il canestro del 63-52 del 30’.

Anche l’ultima frazione vede sempre avanti i ragazzi di coach Finetti. A 7 minuti dalla fine dell’incontro Rivierabanca prova a rientrare in partita con Johnson (67-61), ma Esposito riporta i bianconeri sul +8 (69-61). A metà periodo Rimini beneficia di due liberi, ma Johnson spreca tutto lasciando immutato il punteggio (69-65). L’Old Wild West non è da meno: fallito il possesso successivo, incassa il -2 di Ogbeide (69-67) e a 2 minuti e 46 secondi dalla fine della partita lo stesso numero 34 biancorosso annulla le distanze (71-71). Ancora con Johnson Rimini passa a condurre 71-73. Briscoe subisce fallo da Landi a 38” dalla fine e realizza i liberi del 73 pari con il quale si va in overtime.

Nei 5 minuti aggiuntivi Gentile va subito a segno dall’area (75-73), ma nel possesso successivo gli viene sanzionato un fallo in attacco. Il numero 5 bianconero reagisce e viene punito con il tecnico: Masciardi trasforma il libero (75-74). Proprio Gentile, però si fa subito perdonare con il 77-74 e a un minuto e 35 secondi dalla fine del tempo supplementare firma anche il +5 (79-74). Rimini non molla con la tripla di Johnson (79-77), che replica dall’arco a 45 secondi dal termine (81-80). Ultimi secondi al cardiopalma: l’Apu Udine sbaglia tutto in attacco, l’ultimo possesso è per Rimini che però non capitalizza. Termina 81-80.

Old Wild West Udine-Rivierabanca Rimini 81-80 dts (18-20, 39-34, 63-52, 73-73)

APU OLD WILD WEST UDINE: Gentile 20 punti, Palumbo 1, Antonutti 2, Gaspardo 7, Cusin, Briscoe 20, Fantoma ne, Esposito 4, Pellegrino 3, Monaldi 7, Sherrill 17. All.: Finetti, Grazzini, Martelossi.

RIVIERABANCA RIMINI: Tassinari 5 punti, Anumba 16, Meluzzi 3, Scarponi, Masciardi 3, D’Almeida, Bedetti, Johnson 31, Ogbeide 18, Landi 4. All.: Ferrari, Zambelli, Middleton.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Rivierabanca lotta ma non basta. Udine vince all’overtime

RiminiToday è in caricamento