rotate-mobile
Basket

L'ex cestista dell'Olimpia Milano, che abita a Rimini, promuove Johnson. "Volevo confermarlo a Pistoia"

Marco Sambugaro, un passato a Milano e in Nazionale, oggi fa il general manager di Pistoia ed è residente a Rimini: "E' un giocatore di talento, l'Rbr ha avuto la meglio, con noi a Pistoia lo scorso anno ha colpito"

“Rimini avrà tanti punti nelle mani, sta nascendo una squadra di talento”. Parola di Marco Sambuargo, ex stella dell’Olimpia Milano e dell’Italbasket al fianco di Carlton Myers, oggi general manager a Pistoia (prossima avversaria dell’Rbr) dopo un trascorso alla Pallacanestro Biella. In queste ore il manager dalle “bionde chiome” osserva l’evoluzione del mercato facendo spola tra la Toscana e l’ombrellone della spiaggia di Rimini. L’ex azzurro, per gli amici “Sambu”, sta seguendo da vicino il mercato dell’Rbr, da ormai molti anni Marco è residente a Rimini dove trascorre le sue giornate in famiglia appena c’è un po’ di tempo libero. E il gm pistoiese non nasconde anche di essere un po’ invidioso, è un galantuomo e sa che fa parte dello sport: “La verità è che volevo confermare Jazz Johnson a Pistoia – svela -, ci abbiamo sempre pensato, abbiamo anche provato a sentirlo, ma non siamo riusciti a eguagliare l’offerta”.

Un riminese che non solo conosce tutto del nuovo Usa dell’Rbr, ma è stato colui che la scorsa estate ha sancito il suo passaggio dalla Pallacanestro Cantù a Pistoia in serie A2. “Con noi a Pistoia lo scorso anno ha fatto una stagione positiva, ha confermato quanto di buono avevamo visto a Cantù. Era il giocatore giusto e non ci ha deluso, è un ragazzo lavoratore, solare, si ferma ore a tirare in palestra. E’ instancabile, ha voglia di fare bene, è un leader tecnico nello spogliatoio”.

Oltre 18 punti di media in stagione regolare. Così viene descritto sotto l’aspetto tecnico il nuovo acquisto della Riviera Banca: “E’ una combo, ha punti nella mani, ha fiuto per il canestro, sa caricarsi la squadra sulle spalle. Non è un play puro, è un attaccante, che quando si accende è difficile da fermare”.

Così da sotto l’ombrellone Sambugaro osserva la nuova Rimini. Una neopromossa, che sta già però guadagnando il rispetto delle avversarie: “E’ una squadra di talento, Meluzzi sa fare canestro in tanti modi, è un team che potrà avere tanti punti nelle mani. Ci sono un paio di scommesse, come lo è la fisicità sugli esterni che forse faranno fatica dal punto di vista fisico. Ma Mattia è un allenatore capace, saranno molto veloci. Hanno poi confermato l’ossatura e questo fatto mi piace molto. Rimini sarà competitiva ed è una società strutturata, con piani ben chiari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex cestista dell'Olimpia Milano, che abita a Rimini, promuove Johnson. "Volevo confermarlo a Pistoia"

RiminiToday è in caricamento