rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Basket Riccione

I Dolphins Riccione rimontano nell’ultimo quarto e si prendono il derby con la Pol. Stella Rimini

Vittoria pesante che colloca i ragazzi di Maurizio Ferro a ridosso delle prime, in vista del prossimo impegno in casa dell’International Imola

Il derby si colora di biancazzurro. Al termine di una partita tiratissima dalla palla a due fino all’ultima sirena, i Dolphins Riccione piegano la Polisportiva Stella conquistando la terza vittoria nel girone C di serie D regionale (72-69). È stato un match davvero complicato quello che i ragazzi di coach Maurizio Ferro sono riusciti a ribaltare proprio nell’ultimo quarto di gara, coronando un inseguimento durato fin quasi dalle prime battute. Dopo una partenza a razzo (+8 Riccione nei primi minuti), sono stati infatti gli ospiti di coach Casoli ad approfittare del black-out offensivo biancazzurro per confezionare un parziale di 0-13 e chiudere avanti di 5 lunghezze un primo quarto a punteggio basso (11-16). Nel corso del secondo periodo la Stella arriva a confezionare anche un vantaggio in doppia cifra e qui il merito dei Dolphins è quello di non mollare mai, ribattendo colpo su colpo fino a chiudere con uno svantaggio minimo all’intervallo lungo (31-33). Il derby non cambia volto nemmeno al rientro dagli spogliatoi, tensione ed equilibrio la fanno da padroni e ci si presenta all’ultimo quarto con gli ospiti avanti di 3 lunghezze (51-54). Ed è qui che Riccione dà il meglio. Gardini (20 punti), Solazzi (18 punti e 11 rimbalzi) e uno Zanotti chirurgico (80% da due) guidano i Dolphins alla rimonta e una volta completato il sorpasso, cuore, grinta e difesa permettono di arrivare al traguardo con il referto rosa in mano (72-69). Vittoria pesante che colloca i ragazzi di Maurizio Ferro a ridosso delle prime, in vista del prossimo impegno in casa dell’International Imola (venerdì ore 21).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Dolphins Riccione rimontano nell’ultimo quarto e si prendono il derby con la Pol. Stella Rimini

RiminiToday è in caricamento