Lunedì, 15 Luglio 2024
Basket

Rivierabanca: Al Flaminio arriva Chieti per continuare a vincere

Reduce dal successo esterno contro Staff Mantova, la Rivierabanca Rimini torna tra le mura amiche del Flaminio. Per il 22° turno della serie A2 Old Wild West, arriva la Caffè Mokambo Chieti

Reduce dal successo esterno contro Staff Mantova, la Rivierabanca Rimini torna tra le mura amiche del Flaminio. Domenica (19 febbraio), per il 22° turno della serie A2 Old Wild West, arriva la Caffè Mokambo Chieti. Attenzione all’orario della palla a due: si gioca con inizio a partire dalle 19. Se all’andata l’Rbr si era imposta in trasferta sul parquet di Chieti (83-74), con 21 punti di Ogbeide e 18 di Johnson, questa volta la Caffè Mokambo arriverà con un roster profondamente rivoluzionato e tutto da scoprire. I cambi in corsa per ora hanno sortito effetti postivi, dato che nell’ultimo turno Chieti si è imposta al fotofinish di una lunghezza (58-57) contro la Fortitudo Bologna. Nonostante il successo gli ospiti restano fanalino di coda, con un bottino fin qui di 12 punti figlio di un bilancio di 6 vittorie e 15 sconfitte. La squadra nel corso della stagione ha visto gli ingressi del forte americano Terrence Roderick, di Gabriele Spizzichini e di Elhadji Thioune. Sono stati liberati Denis Alibegovic, Ilia Boev, Josip Vrannkic appena passato a Ravenna. Attualmente la squadra produce 73,2 punti di media a partita, mentre ne subisce 76.

Il pacchetto esterni titolari è ora composto da Roderick, Bartoli e Jackson, con due americani a dare molta trazione partendo dal perimetro. Terrence Roderick, che nelle prime quattro partite in maglia Caffè Mokambo sta viaggiando a 13,8 punti di media, non ha bisogno di molte presentazioni: giocatore dal lungo curriculum, nato a Filadelfia nel 1988, ha vestito anche la maglia di Rimini in Legadue nella stagione 2010-2011. E’ stato anche a Cremona, Forlì in due avventure, Agropoli, Ferrara, Bergamo e Napoli. In serie A2 ha un record di 40 punti. Saverio Bartoli, classe 2000, è alla seconda stagione in maglia Chieti, unico reduce del roster dell'anno scorso. Sta viaggiando ora a quasi 10 punti di media a partita (9,6). Infine Darryl Jackson, classe 1985 di passaporto statunitense-maltese. Da quasi 10 anni avvezzo al campionato italiano, sta firmando cifre incredibili con una media di 18,1 punti a incontro. Molto bravo nel gioco senza palla, è anche capace di attaccare il ferro in velocità.

Nel ruolo di quattro è stato promosso titolare Michele Serpilli, classe 1999, giunto alla quinta stagione consecutiva in A2 dopo le esperienze a Legnano, Montegranaro e San Severo. Buon giocatore senza palla, si aggiunge alla batteria dei bomber dalla lunga distanza di cui dispone Chieti. Chiude il quintetto Elhadji Thioune, centro di origine senegalese, alto 209 cm per 105 kg, raggiunge la corte di coach Rajola dopo aver iniziato la stagione a Mantova (3,2 ppg, 3,2 rpg e 0,4 assist in 14 minuti di utilizzo medio ad allacciata di scarpe). Prodotto delle giovanili della Stella Azzurra, Elhadji ha esordito in serie A2 con la canotta della compagine capitolina (4,5 ppg, campionato 2020/2021). Nella passata stagione, Thioune ha vestito prima la casacca della Ristopro Fabriano (5,29 ppg), e ha concluso poi il campionato con Nardó (3 ppg). Centro dinamico e dal fisico possente.

Dalla panchina il classe 2002 Thomas Reale, prodotto della Stella Azzurra Roma ed avversario di RBR nella semifinale playoff dell'anno scorso in maglia Faenza. Alla prima esperienza in A2, è un giocatore che porta molta intensità sul parquet. C’è poi Martino Mastellari, classe 1996 con importanti esperienze alle spalle nella categoria (Mantova, Montegranaro, Napoli, Orzinuovi e Ferrara), ma anche una trentina di presenze in Serie A1 tra Pistoia e Brescia. Super specialista del tiro da tre punti, capace di segnare molte triple consecutive se messo in ritmo.

A dare man forte è stato poi aggiunto Gabriele Spizzichini, dalla Juvi Cremona. Cresciuto nelle giovanili del Basket Roma ha ultimato la sua formazione tra le fila della Virtus Bologna. Veterano della categoria, dopo le esperienze tra Ferrara, Barcellona, Scafati, Virtus Bologna, Tortona, Trapani e Latina, ha concluso lo scorso campionato a Mantova, dove ha siglato 4,53 punti ad allacciata di scarpe. Giocatore esperto e di sicura affidabilità, l’esperienza di Gabriele sarà fondamentale per il proseguo della stagione dei biancorossi.

Infine minutaggio importante sotto le plance per Andrea Ancelotti, gigante (212 cm) classe 1988 che 10 anni fa vestì la maglia degli Angels Santarcangelo. Ex protagonista in Serie A1 tra Pesaro e Brescia, è sicuramente uno degli italiani più forti nel suo ruolo per la categoria. Dominante nei pressi del ferro, si distingue anche come buon passatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivierabanca: Al Flaminio arriva Chieti per continuare a vincere
RiminiToday è in caricamento