Domenica, 14 Luglio 2024
Basket

Serie B: La Rivierabanca espugna Senigallia. Coach Ferrari:" Bravi a soffrire è stata sfida da play-off"

Vittoria sofferta per la Rivierabanca che mantiene la vetta della classifica

Inizio di partita estremamente fisico: Senigallia spinge con Bedin che segna 6 punti consecutivi, Rimini risponde col trio Rivali-Bedetti-Rinaldi (8-8 al 5'). L'equilibrio regna sovrano, entrambe le squadre non si risparmiano nei contatti ed il punteggio ne risente rimanendo molto basso; sul finire di primo quarto Senigallia tenta un primo allungo con un doppio Calbini (14-8 all'8'), RivieraBanca ricuce col tandem Scarponi-Arrigoni ma la tripla di Giannini sancisce il +4 per i padroni di casa (17-13). I biancorossi cominciano il secondo quarto con un altro piglio: la tripla di Scarponi e la schiacciata di Arrigoni valgono il primo vantaggio Rimini ed il timeout per Gabrielli (17-19 al 14'). I marchigiani si affidano ad un doppio Giannini per impattare, mentre Calbini firma un nuovo sorpasso (23-21 al 16'); Tassinari s'iscrive alla partita con 6 punti consecutivi che tengono in parità Rimini (27-27 al 19'). Nell'ultimo minuto del primo tempo si scatena Rivali con 5 punti filati che mandano gli ospiti negli spogliatoi in vantaggio (27-32).

Al rientro dagli spogliatoi la partita vive un'altra fase di aridità offensiva: dopo una prima metà di terzo quarto povera di contenuti Rimini riprende la sua marcia con i canestri di Arrigoni, Tassinari e Scarponi che forzano il timeout di Gabrielli (30-40 al 27'). I padroni di casa però si destano col gioco da tre punti di Giacomini cui seguono 4 punti consecutivi di Bedin ed il canestro di Varaschin che valgono il -1 ed il timeout, questa volta, di Ferrari (39-40 al 29'). RivieraBanca riesce a chiudere sul +5 il terzo quarto grazie alla bomba di Rivali ed alla realizzazione di Fabiani (41-45). Senigallia torna avanti ad inizio quarto quarto con le bomba di Giannini e 5 punti firmati Calbini che costringono Ferrari ad un altro timeout (49-45 al 35'). Tassinari pareggia i conti in un amen, Giannini segna di nuovo per i suoi ma Scarponi fa altrettanto (51-51 al 36'). E' sempre Giannini a riportare al comando i padroni di casa, Arrigoni però non ci sta e schiaccia di potenza subendo il fallo, completando poi il gioco da tre punti (54-56 al 38'). Giacomini e Rivali sbagliano entrambi da tre punti, ci pensa allora capitan Rinaldi a segnare il jumper decisivo del +4 che di fatto regala una preziosissima vittoria a Rimini (56-60).

Goldengas Senigallia - RivieraBanca Basket Rimini 56-60 (17-13, 10-19, 14-13, 15-15)

Goldengas Senigallia: Filippo Giannini 14 (3/6, 2/4), Alberto Bedin 13 (5/7, 0/0), Lorenzo Calbini 13 (5/6, 1/4), Marco Giacomini 8 (2/3, 1/12), Lorenzo Varaschin 4 (2/3, 0/1), Luca Bedetti 2 (0/2, 0/1), Filippo Cicconi massi 2 (1/1, 0/1), Francesco Gnecchi 0 (0/1, 0/1), Davide Terenzi 0 (0/0, 0/1), Gioele Figueras oberto 0 (0/0, 0/0), Giammarco Giuliani 0 (0/0, 0/0), Davide Rossini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 13 - Rimbalzi: 33 4 + 29 (Lorenzo Varaschin 8) - Assist: 18 (Marco Giacomini 5)

RivieraBanca Basket Rimini: Andrea Tassinari 16 (5/10, 0/9), Eugenio Rivali 14 (3/4, 2/5), Marco Arrigoni 11 (4/10, 0/1), Alessandro Scarponi 9 (3/4, 1/3), Tommaso Rinaldi 4 (2/5, 0/0), Francesco Bedetti 3 (1/3, 0/5), Luca Fabiani 3 (1/3, 0/0), Andrea Saccaggi 0 (0/0, 0/2), Dario Rossi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Amati 0 (0/0, 0/0), Borislav georgiev Mladenov 0 (0/0, 0/0), Davide Carletti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 17 - Rimbalzi: 29 8 + 21 (Marco Arrigoni 11) - Assist: 9 (Andrea Tassinari, Francesco Bedetti 3)

rimini senigallia-2

La dichiarazione di Coach Mattia Ferrari:

"Avevo detto durante la settimana alla squadra che sarebbe stata una partita da livello playoff così come hanno dimostrato la fisicità ed il grado di tensione. Sono contento perchè l'abbiamo portata a casa, negli spogliatoi a fine partita ho detto alla squadra che noi dobbiamo essere bravi ad imparare: oggi ci sono delle cose che dobbiamo portarci dentro ben chiare nella testa per il prosieguo della nostra stagione, a partire dalla prossima trasferta ad Ancona che sarà difficile come quella di oggi se non di più. Sono molto contento perchè temevo questa partita, alla fine di grande volontà l'abbiamo portata a casa."

Coach, questa vittoria così sofferta è sintomo di una crescita mentale della squadra?

"Penso che abbiamo dato dimostrazione di scioglierci qualche volta fuori casa, oggi invece la difesa ed il giocare insieme ci hanno tenuto lì. Alla fine i giocatori hanno fatto le giocate per vincere: il canestro di Rinaldi è stato pazzesco, quello precedente di Scarponi molto importante così come i liberi di Tassinari. E' vero che le squadre forti hanno questo tipo di giocatori, ma abbiamo dimostrato di essere solidi e riuscire a giocare una partita che altre volte non ci era riuscita in questo modo."

Come verrà organizzato il lavoro in considerazione della Pasqua?

"Abbiamo concentrato un lavoro che partirà martedì e finirà sabato mattina: un po' di attenzione alla parte fisica e qualche allenamento di squadra per non perdere l'abitudine ai contatti ed alla parte agonistica. Non avremo logicamente Masciadri, ma neanche Scarponi che giovedì parte per la Nazionale, comunque lavoreremo affinchè la squadra continui ad essere performante dal punto di vista fisico."

RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica 24 aprile alle ore 18 presso il PalaRossini per la tredicesima giornata del girone di ritorno contro Il Campetto Ancona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: La Rivierabanca espugna Senigallia. Coach Ferrari:" Bravi a soffrire è stata sfida da play-off"
RiminiToday è in caricamento