rotate-mobile
Basket

Serie A2: la Rivierabanca torna al Flaminio contro la corazzata trieste

Scocca l’ora della decima giornata per la serie A2 Old Wild West. Dopo la trasferta di Lecce contro l’Hdl Nardò, la Rivierabanca Basket Rimini fa ritorno tra le mura amiche del Flaminio

Scocca l’ora della decima giornata per la serie A2 Old Wild West. Dopo la trasferta di Lecce contro l’Hdl Nardò, la Rivierabanca Basket Rimini fa ritorno tra le mura amiche del Flaminio. Domenica (19 novembre), con palla a due in programma alle 18, arriva la Pallacanestro Trieste, squadra che lo scorso anno era al piano di sopra in serie A1. I triestini sono reduci, in questo avvio, da 6 vittorie e 3 sconfitte e si presentano al Flaminio forti di tre vittorie consecutive. Hanno superato in ordine cronologico: Piacenza-Trieste 84-87, Trieste-Udine 57-54, Trieste-Cividale 86-79. La squadra sta trovando tantissimo da Justin Reyes che è il secondo miglior marcatore del girone rosso con 20,4 punti di media e 1° rimbalzista con 10,3 di media davanti al riminese Justin Johnson. La squadra vanta però in doppia cifra di media altri tre giocatori: Candussi 14,1 punti di media, Filloy 12,6 e Brooks 11,8. E’ la squadra che tira maggiormente da tre nel campionato ed è al primo posto per rimbalzi (45,4 di media a gara), grazie a un gioco ad alto ritmo. La squadra è affidata a Jamion Christian, una delle grandi novità della stagione. Esordiente nei campionati europei, ma con oltre 16 anni di esperienza nei più importanti college statunitensi, in carriera ha formato 25 giocatori oggi professionisti in Europa e tre approdati in Nba.

Nel ruolo di play titolare c’è Michele Ruzzier, giocatore molto veloce nell’attaccare il ferro, è un assistman per i suoi compagni, grazie alle sue penetrazioni genera aiuti e tiri da tre aperti per i loro specialisti. Al suo fianco la guardia titolare è Eli Brooks, nell’ultima partita con Cividale non ha giocato, buon atleta, attacca il ferro con disinvoltura ma riesce a coniugare anche la sua pericolosità in penetrazione con buone soluzioni dalla lunga. Questa estate ha giocato oltre 76 minuti nella Summer League di Las Vegas nelle fila dei Pacers. Nel ruolo di tre Luca Campogrande, specialista nel tiro da tre punti, nell’ultima partita ha fatto registrare 7/9 dalla lunga contro Cividale.

Quattro titolare Justin Reyes, atleta straripante per questa categoria, forte a rimbalzo offensivo, molto pericoloso anche nell’uno contro uno soprattutto fronte canestro dove dispone di una grande forza fisica e di una buona manualità in palleggio per attaccare i lunghi più pesanti delle squadre avversarie. Arriva dalla Pallacanestro Varese, in estate è stato impegnato nella fila del Porto Rico nella Fiba World Cup. Il centro del quintetto è Francesco Candussi, a dispetto dell’altezza ama stare sul perimento e tirare da tre.

Dalla panchina Stefano Bossi è il cambio del playmaker, un giocatore triestino, una bandiera, reduce dalla retrocessione dalla serie A1 dell’anno scorso. Vanta un lungo curriculum da titolare in serie A2. Cambio della guardia Ariel Filloy, altro giocatore dai grandi trascorsi in serie A1, molto preciso nel tiro da tre punti. Cambio del tre Lodovico Deangeli, giocatore cresciuto dalle giovanili, ottimo atleta, può giocare all’occorrenza anche da quattro, molto attivo senza palla e spesso deputato alle missioni difensive sugli scorer avversari. Ala grande dalla panchina Giancarlo Ferrero, ex capitano di Varese, un “finto” quattro che può giocare anche da tre, malgrado le basse percentuali di quest’anno può essere pericoloso con il tiro da fuori. Il cambio del cinque è Giovanni Vildera, prodotto delle giovanili della Reyer Venezia, giocatore molto solido, disposto ai contatti dentro al pitturato, insieme a Candussi copre perfettamente i 40 minuti nella posizione di cinque.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A2: la Rivierabanca torna al Flaminio contro la corazzata trieste

RiminiToday è in caricamento