rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Basket

Tigers Cesena - Rivierabanca Rimini: Coach Ferrari: "Partita complicatissima, ci aspettiamo la reazione di Cesena"

Derby a Cesena per la Rivierabanca, prepartita con Coach Mattia Ferrari ed Andrea Tassinari

La 29esima giornata di campionato mette di fronte alla Rivierabanca Rimini il derby di Cesena contro i Tigers del nuvo allenatore Vincenzo Patrizio. Coach Ferrari vuole risposte dopo la sconfitta di Ancona e tiene alta l'attenzione dei suoi.

Coach, tante motivazioni da entrambe le parti: noi vogliamo tornare alla vittoria, Cesena vuole fare bene con un nuovo allenatore. Servirà approcciare la sfida con le migliori intenzioni e la massima intensità.

"Ci sono tutte le caratteristiche per una partita complicatissima: giochiamo un derby, fuori casa, contro una squadra che ha appena cambiato allenatore, tre cose che di solito trasformano le partite in corride emotive. L'approccio è la cosa che conta perchè solitamente le squadre con un nuovo allenatore vogliono dimostrare che il peggio è passato e che sono pronti a ripartire, ovviamente il cambio di guida tecnica mette i giocatori di fronte a responsabilità importanti: loro reagiscono sempre con una veemenza nervosa cui noi dovremo essere in grado di porre un freno. E' una bomba pronta ad esplodere, vedremo se la denotazione di Cesena porterà a morti e feriti o se riusciremo a renderla più innocua possibile."

Coach, quali sono le condizioni di Masciadri? Lo vedremo domani in campo o bisogna aspettare la prossima settimana?

"Spero di vedere domani Masciadri in campo, vediamo come reagisce ai primi allenamenti agonistici veri col contatto: il ginocchio sembra stabile, senza problemi, sembra sia uscito bene dalla fase più delicata del recupero. In questi casi è molto importante come si sente il giocatore, soprattutto uno esperto come Masciadri con cui mi confronterò per capire cosa pensa di poter dare fisicamente e mentalmente: le sensazioni dal mio punto di vista parlano di un giocatore che è pronto a stare in campo per qualche minuto."

Coach, c'è una cosa particolare che ti piacerebbe affinare da qui all'inizio dei playoff?

"Le cose sarebbero tante, il punto però è sempre l'avere alti e bassi durante le partite: anche domenica scorsa ad Ancona abbiamo iniziato bene, poi abbiamo preso un parziale di 20 punti e nel secondo tempo per poco non riuscivamo vincere. Abbiamo questi sbalzi dall'inizio dell'anno, ci sono momenti in cui giochiamo molto bene ed altri in cui un po' ci perdiamo però piano piano secondo me stiamo acquisendo solidità: se riuscissimo, da qui all'inizio dei playoff, a vincere tutte le partite rimanenti e settarci su un principio di durezza mentale, sapendo che la differenza la faranno i dettagli, allora potremo dare un'ulteriore svolta. E' una cosa di cui parliamo costantemente, in alcune squadre ci si mette poco tempo mentre in altre ci vuole una stagione intera oppure ancora di più perchè non tutti hanno gli stessi tempi di apprendimento e metabolizzazione delle situazioni; io comunque sono già molto contento di quello che la squadra sta dando, delle difficoltà che ha superato e del fatto che a tre giornate dalla fine siamo padroni del destino."

A presentare la sfida è intervenuto anche Andrea Tassinari.

tassinari22-3

Andrea, qual è la prima cosa da tenere a mente per rifarci dopo la sconfitta ad Ancona?

"Dopo le altre sconfitte subite in stagione abbiamo sempre dato un'ottima risposta, sono sicuro che anche questa volta sarà così. Dobbiamo ricordarci dei primi due quarti di Ancona per non ripeterli e ricordarci degli ultimi due quarti per poter riprendere da lì."?

Andrea, in settimana è stato presentato Guido Scali, con cui hai già avuto modo di essere compagno di squadra a San Giorgio su Legnano. Cosa puoi dirci di lui?

"Lo conosco, ci ho già giocato insieme: è un bravo ragazzo, così come tutti quelli scelti da Coach Ferrari. E' un giocatore molto intenso, copre più ruoli ed è una buona polizza assicurativa in caso, sperando ovviamente di no, qualcuno non ci dovesse essere: lui può tranquillamente sostituire gli assenti."?

Andrea, il derby di domani potrebbe essere un'altra occasione di presenza importante per il pubblico riminese.

"Mi dispiace che ad Ancona, con così tanti tifosi, sia finità con una sconfitta perchè erano di più dei tifosi di casa. Ho già visto che i tifosi sui social si stanno caricando per la trasferta di domani, di questo sono molto contento; è un derby molto sentito per loro e per noi che ormai facciamo parte della famiglia di Rimini. Spero che siano ancora così numerosi, li invito tutti ad esserci... anche perchè Cesena è vicina, solo mezz'ora"?

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tigers Cesena - Rivierabanca Rimini: Coach Ferrari: "Partita complicatissima, ci aspettiamo la reazione di Cesena"

RiminiToday è in caricamento