Belvedere, nella tana del Cupra da capolista solitaria

A Pesaro è arrivato il quarto successo nell’unica partita giocata con i Fovea Embers di Foggia

Era l’esordio “in casa” di questa stagione 2019 e la “casa” l’ha messa generosamente il Pesaro, per la prima uscita di un campionato nomade per il Belvedere, dopo le note vicende legate all’utilizzo dello Stadio del Baseball di Riccione. Sara un “Belvedere Romagna” più che il Belvedere Riccione, si allenerà a Cesena, giocherà le restanti partite casalinghe tra Stadio dei Pirati di Rimini (3 giornate), San Marino (2 giornate) e Rivabella (una giornata), con sentiti ringraziamenti a tutte le società coinvolte, una bella dimostrazione solidarietà sportiva, compresi i concorrenti diretti dello Junior Rimini. Per ora la vita da “globetrotter” non sembra dare troppo fastidio ai ragazzi di Pasquini, che dopo aver perso l’opening game a Fano hanno inanellato quattro successi consecutivi che issano il Belvedere al comando solitario del girone. Classifica di aprile, poco significativa, ma comunque un buon viatico per un campionato che si preannuncia emozionante.

A Pesaro, domenica scorsa è arrivato il quarto successo, nell’unica partita giocata con i Fovea Embers di Foggia, neopromossa nella serie cadetta e ancora al palo in termini di vittorie, mentre di “garadue” si sono visti solo due inning prima che Giove Pluvio decretasse la fine delle ostilità.  Tutto piuttosto facile nell’unico incontro disputato, con Ioli (vincente con 5 rl, 3 bvc, 2 bb, 6 so e 0 pgl) e Scarpellini (2 rl, 2 bvc, 1 bb, 5 so, 0 pgl) a dettare legge in pedana, 11 strikeout su 21 eliminazioni e i pugliesi che solo in un’occasione arrivavano in terza base. Partita già segnata dal primo attacco: Salvoni conquistava la prima girando a vuoto un lancio pazzo e arrivava in seconda sulla battuta in diamante di Moretti, poi una base a Luca Gabrielli e la doppia rubata, con lo stesso Salvoni a punto sull’errore di tiro del catcher. Ci pensava poi il solito Canini con un doppio sull’esterno centro a produrre il 2-0 e Lucena (praticamente un “ex”, fu l’eroe della promozione in A del baseball foggiano) che lo imitava con un altro doppio per il 3-0. Non succedeva nient’altro fino alla quarta ripresa, in cui erano ancora due potenti valide back-to-back a fruttare il 4-0, un triplo al centro di Moretti seguito da un doppio di Luca Gabrielli sulla linea di foul di sinistra. I giochi erano virtualmente fatti alla quinta ripresa, un “big inning” di quattro punti che lanciava il Belvedere sull’8-0: basi a Lucena e Pandolfi, un errore difensivo sulla smorzata di Rossi, battuta in diamante di Emanuelli per il 5-0, poi Salvoni sparava il doppio del 6-0 e Moretti lo seguiva con una valida da due punti battuti a casa (8-0). I due punti per la chiusura anticipata arrivavano al settimo inning, singolo di Rossi, poi una base ball ed un colpito, un errore sulla battuta di Luca Gabrielli e la valida finale di Pesaresi per il 10-0 che chiudeva i conti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è giocato anche uno scampolo di garadue, fino al secondo inning e senza punti, anche se la pioggia ha interrotto la partita quando il Belvedere era a basi piene con un out. Giornata positiva nel box per Canini (2/3), Rossi (2/3), Moretti (2/4), Pesaresi (1/1), Lucena (1/2), Salvoni (1/3, 3 punti segnati, uno battuto a casa) e Luca Gabrielli (1/4 con due punti battuti a casa, 1/1 nello turno in garadue), nessun errore e anche un doppio gioco per la difesa, shutout combinato per i lanciatori (compresi i due inning di Muccini in garadue), insomma decisamente una buona prova. La concomitante sconfitta dello Junior Rimini a Porto Sant’Elpidio (fermato anche dalla pioggia in cinque riprese) significa il primo posto in solitudine, anche se il Belvedere ha affrontato un calendario decisamente più semplice delle altre contendenti (due neopromosse). I prossimi due turni diranno se veramente il Belvedere può ambire alle prime piazze. Sabato prossimo trasferta nella tana del Cupramontana (ore 15.30 e 20.30), un impegno storicamente difficile, poi il super-derby con lo Junior Rimini, che avrà una cornice eccezionale, visto che si giocherà nel glorioso Stadio dei Pirati.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento