Bulega pronto all'esordio in Qatar con il Team Federal Oil Gresini Moto2

Il pilota di San Clemente: "Devo dire che c’è ancora qualcosa da limare tra giro secco con gomma nuova e passo di gara con gomma usata"

Si riparte con il primo appuntamento della stagione 2020 che vedrà il Team Federal Oil Gresini Moto2 impegnato nella classica trasferta qatarina di Losail. Quest’anno si corre sotto la luce del sole (domenica 8 alle 14:20 ora italiana il via) e allora test appena conclusi in linea con gli orari di libere e gara del prossimo fine settimana. Sia Nicolò Bulega che Edgar Pons sono stati protagonisti di test positivi. L’italiano ha chiuso con l’ottavo miglior tempo nella classifica combinata della tre giorni (1’59.062) e per il collega di box spagnolo appena tre decimi di distacco che gli sono valsi il 14º tempo assoluto. Bulega ha lavorato parecchio sull’assetto di gara con gomme usate (oltre 100 giri a referto), aspetto ancora in fase di evoluzione ma sul quale potrà concentrare i propri sforzi anche nelle libere del GP a partire da questo venerdì. D’altra parte Pons, che ha risolto al 100% il fastidio al braccio accusato nei test di Jerez, pare essere riuscito a farsi piacere un circuito non esattamente tra i preferiti per caratteristiche. Venerdì 6 marzo si parte con le prime libere della stagione, in un GP caratterizzato dalla mancanza della classe regina come da ultime news.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I test sono andati abbastanza bene - ha dichiarato Bulega. - Devo dire che c’è ancora qualcosa da limare tra giro secco con gomma nuova e passo di gara con gomma usata. Nel primo caso credo che siamo molto avanti, nel secondo ci manca ancora qualcosina. L’ambiente nel team è ottimo e sappiamo cosa fare per trovare quei decimi che ci mancano in assetto da gara. Il Qatar è una pista che mi piace, avremo bisogno di fare buoni turni di libere per concentrarci sul ritmo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

  • Stop ai voli, discoteche e mascherine: le novità del nuovo decreto

Torna su
RiminiToday è in caricamento