Calcio, debutto ufficiale in campionato sulla panchina del Rimini per mister Righetti

Mister Luca Righetti domenica, dopo l’impegno di mercoledì a Matelica in Coppa Italia, guiderà la truppa biancorossa in occasione della trasferta di Correggio

Debutto ufficiale in campionato sulla panchina del Rimini per mister Luca Righetti che domenica, dopo l’impegno di mercoledì a Matelica in Coppa Italia, guiderà la truppa biancorossa in occasione della trasferta di Correggio (fischio d’inizio ore 14.30). Gli emiliani sono ultimi in graduatoria ma il tecnico non si fida e predica massima concentrazione. “Quando si affrontano queste sfide, come ho detto ai ragazzi, si rischia di far brutta figura perché l’avversario ha tutto da guadagnare e noi tutto da perdere. E’ chiaro che se la Correggese è in quella posizione di classifica qualche problema lo ha, noi dobbiamo essere bravi a fare emergere i loro problemi e di conseguenza a metterli in difficoltà”.

Mister Righetti parla della prima settimana alla guida della formazione biancorossa. “Ho trovato una squadra molto predisposta al lavoro e questo è sicuramente merito di chi mi ha preceduto. Ho la mia filosofia di gioco e il mio modo di far calcio che cercherò di portare, non però
entrando a gamba tesa perché diversamente farei dei danni. In queste due settimane cambieremo il meno possibile poi, sfruttando la sosta, cercherò di portare qualcosa di mio in più. Sono uno a cui piace la squadra che attacca, che vuole vincere sempre e comunque, indipendentemente dall’avversario che ho di fronte. La Correggese? Come ripeto preferisco guardare in casa mia, a me interessa far bene il nostro”. Anche a livello di schieramento, almeno inizialmente, cambierà poco. “Domani giocheremo con 3-4- 3, in modo simile a quanto fatto dalla squadra negli ultimi tempi proprio per non stravolgere troppo le cose. Col tempo lavoreremo su moduli diversi, è bene una squadra ne conosca diversi per affrontare al meglio le varie situazioni che possono capitare. Più conoscenze avremo maggiori saranno i vantaggi”. Per il nuovo tecnico biancorosso non si tratta di una vigilia come tutte le altre. “E’ normale sia così e non vedo l’ora arrivi il fischio d’inizio perché una volta cominciata la gara passa tutto e ci si concentra esclusivamente sul campo. E’ una situazione non facile perché, come detto in sede di presentazione, Simone Muccioli era secondo in classifica a un punto. Ripeto che ho detto alla società che sono stati dei matti a esonerarlo e a chiamare me, però è andata così. Non è facile ma dobbiamo essere bravi, io e i ragazzi che poi sono quelli che vanno in campo, a dare il massimo per far sì che le cose vadano nel migliore dei modi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento