rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Calcio

S. Ermete, Sartini: " C’è voglia di fare bene, di prenderci le posizioni dell’alta classifica perché questa squadra è davvero forte"

"Lo spogliatoio è molto unito, siamo amici dentro e fuori dal campo, questo ci permette di superare le difficoltà"

Sul pallone più sporco, d’una partita untuosa, mentre sul S. Ermete sembrava ci fosse uno stormo di streghe e pure una bella dose di paura, il neo entrato Sartini si è avvitato su se stesso ed è arrivato tra le stelle o giù di li per trascinare i suoi nella follia pura della vittoria e cosi è stato. In quell’attimo, in quell’esplosione Sartini fa valere la sua esuberanza, voglia, forza fisica e il suo senso acuto del gol. Quella di sabato è stata la seconda vittoria (la terza in totale) del S. Ermete in questa stagione. Una vittoria di rimonta sull’ostico campo del Gatteo che era passato in vantaggio con una gemma di Perazzini.

Pazzini con i cambi l’ha ribaltata dando fiducia al classe 99’ che non si nasconde dietro la lavagna ma anzi alza la voce: ”E’ scattata dentro di noi la voglia. Lo spogliatoio è molto unito, siamo amici dentro e fuori dal campo, questo ci permette di superare le difficoltà. E’ vero non abbiamo iniziato questo torneo con il piede giusto ma è la mentalità che fa la differenza. C’è voglia di fare bene, di prenderci le posizioni dell’alta classifica perché questa squadra è davvero forte e può arrivare lontano”.

Sono occhi di tigre quelli di Nicola Sartini che ha voglia di divorarsi il pallone perfino per telefono, dove non nasconde la sua energia, e sul gol si sofferma su un particolare non da poco: ”Il gol è del mister. In settimana ci sprona a fare meglio, a migliorarci, proprio lui mi aveva detto di assumere determinati movimenti in allenamento che io sabato ho tradotto alla perfezione in campo. E’ molto bravo, ci permette di sentirci tutti partecipi anche se tanti di noi non sono titolari, è una cosa rara, perché ribadisco che questa squadra è veramente forte e non c’è un giocatore che non merita di non indossare questa maglia”.

In avanti il S. Ermete ha piazzato il colpo Noschese ma anche su quest’ultimo punto Sartini non nasconde le proprie idee, anzi le difende a spada tratta: “E’ un giocatore forte, valido, e ho potuto allenarmi con lui solo per poche ore. E’ un piacere avere giocatori così importanti da cui imparare. Ci darà sicuramente una mano a migliorarci e a superare determinate difficoltà". Il S. Ermete ha perso però nel contempo un giocatore valido come Vuthaj, ma Sartini entra nella testa del compagno: “Ci ha spiegato la sua voglia di misurare le proprie ambizioni in un’altra piazza. Ritengo giusto che sia lui che la società abbiano preso una scelta comune per il bene di tutti. Emiliano è fortissimo, oltre ad essere una bravissima persona. Sicuramente farà bene, come ci auguriamo anche noi di lottare fino alla fine”. Per il resto Sartini promette, anima, cuore e corpo per farsi largo in mezzo a una selva di campioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S. Ermete, Sartini: " C’è voglia di fare bene, di prenderci le posizioni dell’alta classifica perché questa squadra è davvero forte"

RiminiToday è in caricamento